meno carnale più spirituale

1Pietro 2:11 Carissimi, io vi esorto, come stranieri e pellegrini, ad astenervi dai desideri della carne che guerreggiano contro l’anima.

1Pietro 4:1 Poiché dunque Cristo ha sofferto per noi nella carne, armatevi anche voi del medesimo pensiero, perché chi ha sofferto nella carne ha smesso di peccare,

L’ho detto altre volte ma non è mai sbagliato ripeterlo che ogni volta che qualcuno di noi seguaci di Cristo adempie i desideri della carne fa contento il diavolo e facciamo dispiacere a Dio.

è meglio soffrire nella carne anziché soddisfare i piaceri della carne come la fornicazione o il semplice onanismo, ci si deve santificare dice la parola non praticare l’iniquità o il peccato, è difficile perché la carne desidera sempre il peccato, ma con l’aiuto di Dio e con la buona volontà possiamo evitare di sfogare i desideri carnali e fare soffrire la carne per il bene delle nostre anime.

Anche il peccato di onanismo è un male per l’anima, astenetevi dai desideri della carne non dice sfogate i desideri della carne, peccare spesso o perseverare nei peccati è pericoloso per la propria anima si può perdere la fede in Cristo, la spiritualità si indebolisce e questo non conviene, meglio fare soffrire la carne avremo un beneficio spirituale.

Il diavolo è maligno e quindi si deve fare molta attenzione , i seguaci di Cristo devono essere meno carnali e più spirituali e non il contrario.

Il Signore Iddio è pieno di benignità, pieno di amore ma anche pieno di giustizia, non si deve trascurare la lettura della Sacra Bibbia, non si devono trasgredire i comandamenti di Dio se si vuole piacere a Dio, può succedere di peccare ma non deve essere un motivo per perseverare nuovamente nei peccati, si deve essere meno carnali e più spirituali, quando si pecca o si cade nella tentazione della carne si deve chiedere perdono a Dio ma non si deve pensare che Dio è amore e quindi non fa niente che ogni tanto pecchiamo, questi pensieri dovreste toglierli dalla mente, sono pensieri bugiardi che vengono dal male, noi dobbiamo pensare che se pecchiamo facciamo dispiacere a Dio, trasgrediamo la sua parola, dobbiamo essere forti spiritualmente e per essere forti spiritualmente dobbiamo santificarci non mettere in pratica l’iniquità.

I ministri di satana che tante capre chiamano servi di Dio loro non parlano in questo modo, loro sono molto abili nelle menzogne, e fanno intendere alle capre che Dio perdona sempre e quindi si può peccare, fanno intendere che il peccare in fondo non è tanto grave perché si sta sotto la grazia, i ministri di satana sono molto astuti fanno pensare che ciò che è peccato non è poi così tanto peccato, fanno intendere che Dio tollera sempre e così le capre sono uguali se non peggiori dei pagani.

Non sto dicendo che se un credente pecca è finita per lui sto semplicemente volendo dire che i seguaci di Cristo devono avere buoni propositi, devono praticare la giustizia e non l’iniquità, devono metterci la buona volontà e confidare sempre in Cristo, il peccato è come la sigaretta ne fumi una e poi viene voglia di fumarne un altra e poi un altra ancora fino a diventare schiavo del vizio o del peccato. non deve accadere questa cosa perché il peccato è male e comporta debolezza spirituale fino alla perdita della fede in Cristo, si deve stare molto attenti, con il peccato non si scherza.

il diavolo è terribilmente maligno ed un gran bugiardo e desidera il male delle anime, lui mette strane idee in testa alle persone, bisogna stare attaccati alla parola di Dio se si vuole il bene della propria anima.

se prima di convertirci a Cristo eravamo schiavi del peccato possiamo ritornare a diventare schiavi del peccato? se si ritorna ad essere schiavi del peccato si ha bisogno di ritornare a Cristo, dobbiamo riconvertirci daccapo ed è più difficile della prima volta, non si deve fare il gioco del diavolo, quante volte credete di trasgredire e ritornare di nuovo a Cristo? si deve fare attenzione perché si può giungere ad un punto di non ritorno, il peccato distrugge quello che Cristo ha costruito di buono nei nostri cuori, facciamo attenzione e temiamo Dio.

i peggiori tra i peggiori

I peggiori tra i peggiori li trovi sempre nelle religioni, nelle sètte e nella chiesa di Cristo.

Meschini, egoisti, farisaici, finti, spietati, cattivi, diabolici, avidi, avari, e chi più ne ha più ne metta.

Quelli buoni sono pochi anzi diciamo pochissimi, non è sufficiente avere una bella chiacchiera alleluia alleluia, Signore Signore, è necessario anzi fondamentale essere approvati da Dio, il Signore l’Eterno non si lascia incantare da qualche abile lestofante o esperto chiacchierone, purtroppo per molti Egli conosce i cuori e le menti, e questo è un problema per chi dichiara di essere cristiano ma non fa il cristiano.

Il Signore l’Eterno è sicuramente un Dio pieno di compassione, pieno di amore, pieno di pazienza, però è anche un Dio perfettamente giusto e verace ciò vuole dire che se dice che i peccatori non erediteranno il regno dei cieli mettetevi pure l’animo in pace che è così.

Uno non può dire di essere cristiano ma si comporta da peccatore, fare i giochini di abilità con la parola di Dio per sentirsi apposto davanti a Lui è da poveri illusi, la Sacra Bibbia dice ravvedetevi e fate frutti degni di ravvedimento, come lo volete tradurre questa cosa qua ?

La Sacra Bibbia dice non adempirete i desideri della carne, come volete spiegare anche questa cosa ?

Ma si voi avete il pastorello, la pastorella, chi ha il guru, chi ha la gura, chi ha il maestro, chi ha la maestra, chi ha il dottorone del vangelo, la dottoressa del vangelo, chi ha il papa, etc. etc. siete tutti capitanati bene direi tanto per fare un pochettino di ironia, siete capitanati bene per andare all’inferno se non vi convertite veramente a Cristo e lasciate perdere quelli che vi guidano per la via che mena alla perdizione.

è vero anche siamo tutti come delle macchine difettose, Dio riuscirà  sempre a trovare qualche difetto anche tra i migliori cristiani, non è possibile essere perfetti come lo è stato Cristo sulla terra, ma possiamo essere meno carnali e più spirituali, questo è possibile e dovrebbe essere così per ogni buon cristiano non deve essere il contrario cioè essere più carnali e meno spirituali.

queste cose le dico anche a me stesso ragazzi, attenzione, io non mi sento affatto un ottimo cristiano, o migliore degli altri, attenzione ed infatti non lo sono, però io almeno ci provo, cerco di metterci la buona volontà, cerco di essere sincero con Dio per non ingannare me stesso.

Volete sentire una delle tante bugie del diavolo che circola molto specialmente negli ambienti evangelici ? la volete sentire ? la volete sentire eccola qua ; siamo sotto la grazia, basta aver accettato Gesù, creduto in lui e siamo tutti apposto abbiamo ottenuto la vita eterna, anche se pecchiamo Dio ci perdona sempre bla bla bla bla

Attenti che di bugie grosse e grossissime c’è ne sono di più nella chiesa evangelica che altrove.

Sinonimo di cristiano tratto da dizionario biblico

Seguace di Cristo, santo, buono, benigno, giusto, fedele a Cristo, leale, misericordioso, umile, mansueto, pacifico, generoso, altruista, timoroso di Dio,

Isaia 29:13 Perciò il Signore dice: «Poiché questo popolo si avvicina a me solo con la bocca e mi onora con le labbra, mentre il suo cuore è lontano da me, e il loro timore di me è solo un comandamento insegnato da uomini,

Marco 7:6 Ma egli, rispondendo, disse loro: «Ben profetizzò Isaia di voi, ipocriti, come sta scritto: “Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è lontano da me.

Matteo 15:8 “Questo popolo si accosta a me con la bocca e mi onora con le labbra; ma il loro cuore è lontano da me.

 C.E.I.

1Pietro 4:17 È giunto infatti il momento in cui inizia il giudizio dalla casa di Dio; e se inizia da noi, quale sarà la fine di coloro che rifiutano di credere al vangelo di Dio?

Diodati

1Pietro 4:17 Perciocchè, egli è il tempo che il giudicio cominci dalla casa di Dio; e se comincia prima da noi, qual sarà la fine di coloro che non ubbidiscono all’evangelo di Dio?

Nuova Diodati

1Pietro 4:17 Poiché è giunto il tempo che il giudizio cominci dalla casa di Dio; e se comincia prima da noi, quale sarà la fine di coloro che non ubbidiscono all’evangelo di Dio?

Nuova Riveduta

1Pietro 4:17 Infatti è giunto il tempo in cui il giudizio deve cominciare dalla casa di Dio; e se comincia prima da noi, quale sarà la fine di quelli che non ubbidiscono al vangelo di Dio?

Riveduta (Luzzi)

1Pietro 4:17 Poiché è giunto il tempo in cui il giudicio ha da cominciare dalla casa di Dio; e se comincia prima da noi, qual sarà la fine di quelli che non ubbidiscono al Vangelo di Dio?