il perdono di Dio impone una condizione

Il Signore Iddio è Misericordioso, è Benigno, è un Dio Meraviglioso ma molte persone compresi i cristiani evangelici non riescono a realizzare che Dio è anche Giusto e ciò vuole dire che per beneficiare per aggiudicare, per usufruire della misericordia di Dio le persone devono ravvedersi dalle opere malvagie e di peccato, devono arrendersi a Cristo e cambiare condotta, devono fare la volontà di Dio e non quella del diavolo.

Il Signore Iddio perdona i peccati, cancella i peccati e salva a condizione che le persone si convertono a Cristo, smettono di perseverare nei peccati e nella malvagità, le persone malvagie o peccatori devono ravvedersi, devono convertirsi, devono cambiare, se non cambiano, se non si arrendono a Cristo, se non si fa la volontà di Dio non ci può essere nessun perdono, nessuna salvezza.

Il Signore Iddio ha creato la Geenna ed è un luogo dove ci andranno a trascorrere l’eternità il diavolo, i demoni e i figli del diavolo, questa è verità.

Gli ipocriti dicono che Dio perdona sempre, perdona sempre, perdona sempre……non è vero che perdona sempre, invece è vero che Dio difficilmente non perdona più ma non è vero che perdona sempre, le persone se perseverano nei peccati vanno in perdizione, se uno pensa che può peccare tanto Dio perdona sempre allora non ha capito il messaggio di Cristo, il messaggio di Cristo è questo ravvedetevi dalle vostre vie malvagie e credete nel Vangelo.

Marco 1:15 e dicendo: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino. Ravvedetevi e credete all’evangelo».

Dice ravvedetevi cioè uno deve correggersi, deve migliorare, deve lasciare il peccato, deve pentirsi, deve cambiare condotta e avere buoni propositi davanti a Dio.

Ezechiele 18:27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima.

L’empio o il peccatore deve allontanarsi dal peccato, deve ravvedersi, deve convertirsi, solo in questo modo salverà la sua anima.

Il perdono di Dio impone una condizione che il peccatore abbandoni i peccati e si converti a Cristo, se il peccatore non si converte e quindi non abbandona i peccati non salverà la sua anima andrà in perdizione.

Il Signore Iddio cancella tutti i peccati a condizione che il peccatore si ravvede e accetta Cristo e si propone di vivere una vita da cristiano e non più da peccatore.

A quelli che non temono l’Eterno

Nuova Diodati

Proverbi 1:24 Poiché ho chiamato e voi avete rifiutato, ho steso la mia mano e nessuno vi ha fatto attenzione, 25 anzi avete respinto ogni mio consiglio e non avete accettato la mia correzione, 26 anch’io riderò della vostra sventura, mi farò beffe quando verrà ciò che temete, 27 quando ciò che temete verrà come una tempesta, e la vostra sventura arriverà come un uragano, quando verranno su di voi l’avversità e l’angoscia. 28 Allora essi grideranno a me, ma io non risponderò, mi cercheranno con premura, ma non mi troveranno. 29 Poiché hanno odiato la conoscenza e non hanno scelto il timore dell’Eterno, 30 non hanno voluto accettare il mio consiglio e hanno disprezzato ogni mia riprensione. 31 Perciò si ciberanno del frutto della loro condotta e si sazieranno dei loro propri consigli.

se non si ubbidisce al Signore l’Eterno

C.E.I.

Malachia 2:2 Se non mi ascolterete e non vi prenderete a cuore di dar gloria al mio nome, dice il Signore degli eserciti, manderò su di voi la maledizione e cambierò in maledizione le vostre benedizioni. Anzi le ho già maledette, perché nessuno tra di voi se la prende a cuore.

Diodati

Malachia 2:2 Se voi non ubbidite, e non vi mettete in cuore di dar gloria al mio Nome, ha detto il Signor degli eserciti, io manderò contro a voi la maledizione, e maledirò le vostre benedizioni; ed anche, già le ho maledette, perciocchè voi non vi mettete questo in cuore.

Nuova Diodati

Malachia 2:2 Se non date ascolto, se non vi mettete in cuore di dar gloria al mio nome», dice l’Eterno degli eserciti, «manderò su di voi la maledizione e maledirò le vostre benedizioni; sì, le ho già maledette, perché non vi mettete questo in cuore.

Nuova Riveduta

Malachia 2:2 Se non ascoltate e se non prendete a cuore di dare gloria al mio nome», dice il SIGNORE degli eserciti, «io manderò su di voi la maledizione e maledirò le vostre benedizioni; anzi le ho già maledette, perché non prendete la cosa a cuore.

Riveduta (Luzzi)

Malachia 2:2 Se non date ascolto, se non prendete a cuore di dar gloria al mio nome, dice l’Eterno degli eserciti, io manderò su voi la maledizione, e maledirò le vostre benedizioni; sì, già le ho maledette perché non prendete la cosa a cuore.

arrendersi al Signore Gesù Cristo

C.E.I.

Giovanni 6:68 Gli rispose Simon Pietro: «Signore, da chi andremo? Tu hai parole di vita eterna;

Diodati

Giovanni 6:68 E Simon Pietro gli rispose: Signore, a chi ce ne andremmo? tu hai le parole di vita eterna.

Nuova Diodati

Giovanni 6:68 E Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna.

Nuova Riveduta

Giovanni 6:68 Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna;

Riveduta (Luzzi)

Giovanni 6:68 Simon Pietro gli rispose: Signore, a chi ce ne andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna;

accettare la parola di Dio vuole dire accettare la vita, la vita eterna che è nel Signore Gesù Cristo il Vivente, colui che ha potere sulla morte e sull’Ades.

Arrendersi al Signore Gesù Cristo significa permettere a Dio di essere salvato dall’inferno.

L’uomo non potrà giustificarsi per aver rigettato la parola di Dio, non potrà trovare scuse perché la parola di Dio è vita eterna, è l’unica salvezza, se si rifiuta lo fa per malvagità, lo fa perché si sarà compiaciuto nella malvagità, nell’ingiustizia, nella menzogna.

Deuteronomio 30:19 Io prendo oggi a testimoni contro di voi il cielo e la terra, che io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché possa vivere, tu e i tuoi discendenti,