Il Signore l’Eterno concede a tutti la possibilità di essere salvati

C.E.I.

Ezechiele 18:27 E se l’ingiusto desiste dall’ingiustizia che ha commessa e agisce con giustizia e rettitudine, egli fa vivere se stesso.

Diodati

Ezechiele 18:27 Quando altresì l’empio si ritrarrà dalla sua empietà ch’egli avrà commessa, e farà giudicio, e giustizia, egli farà vivere l’anima sua.

Nuova Diodati

Ezechiele 18:27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima.

Nuova Riveduta

Ezechiele 18:27 Se l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, rimarrà in vita.

Riveduta (Luzzi)

Ezechiele 18:27 E se l’empio si ritrae dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, farà vivere l’anima sua.

Se il malvagio e la malvagia si convertono dalla loro malvagità, dalla loro ingiustizia, se abbandonano le loro opere malvagie essi possono beneficiare della misericordia di Dio, mentre se non si convertono mai dalla loro malvagità allora non possono beneficiare della misericordia di Dio, andranno in perdizione cioè nel fuoco eterno della Geenna, le loro anime saranno tormentate nelle fiamme eterne.

Il Signore L’Eterno è un Dio Giusto concede a tutti anche al più fetente di poter beneficiare della sua misericordia ma Dio pone una condizione che il malvagio la malvagia si convertano dalla loro malvagità, dalla loro ingiustizia, dalla loro perfidia. Deuteronomio 30:19 Io prendo oggi a testimoni contro di voi il cielo e la terra, che io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché possa vivere, tu e i tuoi discendenti,

se il bene o se il male

Geremia 29:11 Poiché io conosco i pensieri che ho per voi», dice l’Eterno, «pensieri di pace e non di male, per darvi un futuro e una speranza.

Deuteronomio 11:26 Guardate, io pongo oggi davanti a voi la benedizione e la maledizione: 27 la benedizione se ubbidite ai comandamenti dell’Eterno, il vostro DIO, che oggi vi prescrivo; 28 la maledizione, se non ubbidite ai comandamenti dell’Eterno, il vostro DIO, e se vi allontanate dalla via che oggi vi prescrivo, per seguire altri dèi che non avete mai conosciuto.

Deuteronomio 30:19 Io prendo oggi a testimoni contro di voi il cielo e la terra, che io ti ho posto davanti la vita e la morte, la benedizione e la maledizione; scegli dunque la vita, perché possa vivere, tu e i tuoi discendenti,

Il Signore Iddio vuole il bene delle anime non il male, Egli pone all’uomo la propria scelta, se il bene o se il male.

Se l’uomo si converte dalla sua malvagità, dai suoi peccati potrà beneficiare della misericordia di Dio, questo significa che otterrà la vita eterna perché Dio è Misericordioso.

Se l’uomo invece non si converte mai dalla sua malvagità ma insiste nel male e nei peccati allora non potrà beneficiare della misericordia di Dio, questo significa che andrà in perdizione perché Dio è Giusto.

un cattolico apostolico romano mi scrive……

In questi giorni ho ricevuto alcune email tra cui una che mi ha fatto rimanere diciamo un pochettino sorpreso, un soggetto uomo dichiaratosi cattolico apostolico romano mi ha detto che sono troppo legalista cioè troppo severo, che in me c’è odio tanto odio verso l’intera umanità, che Dio è buono e non condanna nessuno e che forse all’inferno ci andranno solo i demoni.

Questo soggetto non sa niente della Bibbia, è per l’appunto un cattolico apostolico romano cioè un ignorante delle sacre scritture, un idolatra, un mariano, un pagano.

se io odiassi l’umanità non mi scervellerei tanto per fare riflettere le persone a ravvedersi dalla malvagità, me ne starei zitto zitto per i fatti miei e sarei contento che andassero tutti al diavolo.

Se io odiassi l’umanità non avvertirei il prossimo che si deve ravvedere per non andare in perdizione.

Io non so se soltanto a questo individuo fa questo effetto il mio blog, ma devo dire come ho detto a questa persona

Gli empi, i perfidi, i cattivi, i malvagi, i diabolici etc. etc. se non si convertono dalla loro malvagità come pensano di entrare in Paradiso?

Il cattolicesimo dice che vanno in purgatorio e poi in Paradiso.

La Bibbia e non il cattolicesimo, La Sacra Bibbia cioè La Parola di Dio dice che se le persone non si convertono dalla loro malvagità, dai loro peccati vanno in perdizione, non esiste nessun luogo come il purgatorio, solo inferno e Paradiso.

Probabilmente per questa ragione nel cattolicesimo ci sono tante persone disoneste che non si ravvedono mai, pensano di cavarsela andando in Paradiso passando per il purgatorio.

Ebrei 9:27 E come è stabilito che gli uomini muoiano una sola volta, e dopo ciò viene il giudizio,

La Sacra Bibbia è piena di giudizi di condanna verso i malvagi, se i cattolici vogliono fare orecchie da mercante possono pure farlo, ma peggio per loro se non danno retta alla Sacra Bibbia.

Il Regno dei Cieli e il fuoco eterno

Matteo 13:38 Il campo è il mondo, il buon seme sono i figli del regno (figli di Dio), e la zizzania sono i figli del maligno (figli di satana)

Quando muore un figlio di Dio finiscono per sempre i suoi problemi (Regno dei Cieli) Matteo 25:34 Allora il Re (Gesù Cristo) dirà a coloro che saranno alla sua destra: “Venite, benedetti del Padre mio; ricevete in eredità il regno che vi è stato preparato sin dalla fondazione del mondo.

I figli di Dio sono coloro che si saranno convertiti a Cristo, al Cristo delle sacre scritture, unico Salvatore, unico Mediatore, unico Buon Pastore, unico Maestro, unico Dio.

Quando muore un figlio del diavolo iniziano i suoi problemi e non finiscono mai (fuoco eterno) Matteo 25:41 Allora Egli (Gesù Cristo) dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: “Andate via da me maledetti” nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli.

I figli del maligno sono coloro che non si saranno mai convertiti a Cristo, ma hanno goduto nella malvagità e nell’ingiustizia.

i figli di satana (Giovanni 8:44) smettono di fare il male solo quando non possono più farlo e cioè quando muoiono.

Dio esiste ed è un Dio Benigno e Giusto e la Sacra Bibbia è la sua parola.

Dio ha messo un regalo a disposizione di tutti

C.E.I.

Geremia 29:11 Io, infatti, conosco i progetti che ho fatto a vostro riguardo – dice il Signore – progetti di pace e non di sventura, per concedervi un futuro pieno di speranza.

Diodati

Geremia 29:11 Perciocchè io so i pensieri che io penso intorno a voi, dice il Signore; che son pensieri di pace, e non a male, per darvi uscita e speranza.

Nuova Diodati

Geremia 29:11 Poiché io conosco i pensieri che ho per voi», dice l’Eterno, «pensieri di pace e non di male, per darvi un futuro e una speranza.

Nuova Riveduta

Geremia 29:11 Infatti io so i pensieri che medito per voi”, dice il SIGNORE: “pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza.

Riveduta (Luzzi)

Geremia 29:11 Poiché io so i pensieri che medito per voi, dice l’Eterno: pensieri di pace e non di male, per darvi un avvenire e una speranza.

Il Signore Iddio ha avuto buoni propositi solo per giacinto butindaro e la sua banda di lecchini? Non ha avuto buoni propositi per l’intera umanità?

In verità Il Signore Iddio prima di creare l’umanità, prima di pensare di creare l’umanità ha avuto buoni propositi per tutte le sue anime, per tutte le sue creature ed infatti Iddio ha rimediato alla schifezza che combinò Adamo ed Eva, inviò Cristo affinché tutti potessero avere la speranza o la possibilità di essere salvati.

Iddio ha fatto un regalo ad ogni anima, la vita eterna, chi avrà respinto o scartato o rigettato quel regalo sarà condannato, mentre chi lo avrà accettato o accolto o desiderato, o preso quel regalo sarà salvato.

Tutti hanno la possibilità di accettare o di rifiutare il regalo che Dio ha messo a disposizione di tutti la vita eterna che è nel Signore Gesù Cristo.

Giovanni 3:16 Poiché Dio ha tanto amato il mondo, che ha dato il suo unigenito Figlio, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna.

Romani 5:18 Per cui, come per una sola trasgressione (schifezza di Adamo) la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così pure con un solo atto di giustizia (sacrificio di Cristo) la grazia si è estesa a tutti gli uomini in giustificazione di vita.

Marco 16:16 chi ha creduto ed è stato battezzato, sarà salvato; ma chi non ha creduto, sarà condannato.

a che serve guadagnare tutte le ricchezze e poi andare in perdizione?

C.E.I.

Marco 8:36 Che giova infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde la propria anima?

Diodati

Marco 8:36 Perciocchè, che gioverà egli all’uomo, se guadagna tutto il mondo, e fa perdita dell’anima sua?

Nuova Diodati

Marco 8:36 Che gioverà infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?

Nuova Riveduta

Marco 8:36 E che giova all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua?

Riveduta (Luzzi)

Marco 8:36 E che giova egli all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua?

Perdere l’anima significa andare nel fuoco eterno della Geenna e soffrire per l’eternità.

I seguaci di Cristo si accontentano del sufficiente né povertà né ricchezza , non desiderano il lusso, ai seguaci di Cristo interessa di più la vita eterna poiché la vita su questa terra finisce.  Sacra Bibbia Nuova Diodati Proverbi 30:8 allontana da me falsità e menzogna; non darmi né povertà né ricchezza, cibami del pane che mi è necessario,