il perdono di Dio impone una condizione

Il Signore Iddio è Misericordioso, è Benigno, è un Dio Meraviglioso ma molte persone compresi i cristiani evangelici non riescono a realizzare che Dio è anche Giusto e ciò vuole dire che per beneficiare per aggiudicare, per usufruire della misericordia di Dio le persone devono ravvedersi dalle opere malvagie e di peccato, devono arrendersi a Cristo e cambiare condotta, devono fare la volontà di Dio e non quella del diavolo.

Il Signore Iddio perdona i peccati, cancella i peccati e salva a condizione che le persone si convertono a Cristo, smettono di perseverare nei peccati e nella malvagità, le persone malvagie o peccatori devono ravvedersi, devono convertirsi, devono cambiare, se non cambiano, se non si arrendono a Cristo, se non si fa la volontà di Dio non ci può essere nessun perdono, nessuna salvezza.

Il Signore Iddio ha creato la Geenna ed è un luogo dove ci andranno a trascorrere l’eternità il diavolo, i demoni e i figli del diavolo, questa è verità.

Gli ipocriti dicono che Dio perdona sempre, perdona sempre, perdona sempre……non è vero che perdona sempre, invece è vero che Dio difficilmente non perdona più ma non è vero che perdona sempre, le persone se perseverano nei peccati vanno in perdizione, se uno pensa che può peccare tanto Dio perdona sempre allora non ha capito il messaggio di Cristo, il messaggio di Cristo è questo ravvedetevi dalle vostre vie malvagie e credete nel Vangelo.

Marco 1:15 e dicendo: «Il tempo è compiuto e il regno di Dio è vicino. Ravvedetevi e credete all’evangelo».

Dice ravvedetevi cioè uno deve correggersi, deve migliorare, deve lasciare il peccato, deve pentirsi, deve cambiare condotta e avere buoni propositi davanti a Dio.

Ezechiele 18:27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima.

L’empio o il peccatore deve allontanarsi dal peccato, deve ravvedersi, deve convertirsi, solo in questo modo salverà la sua anima.

Il perdono di Dio impone una condizione che il peccatore abbandoni i peccati e si converti a Cristo, se il peccatore non si converte e quindi non abbandona i peccati non salverà la sua anima andrà in perdizione.

Il Signore Iddio cancella tutti i peccati a condizione che il peccatore si ravvede e accetta Cristo e si propone di vivere una vita da cristiano e non più da peccatore.

il giudizio di Dio ha valore

Quello che vale è l’amore di Dio, essere amati da Lui non importa da quanta gente si è odiati, il perdono di Dio è fondamentale, la gente se non si converte a Cristo quando muoiono vanno in perdizione, il tempo passa e tutti devono morire per forza e si deve rendere conto a Dio.  (2Corinzi 5:10)

essere amati da Dio non significa per forza che si deve prosperare e stare sempre tranquilli tranquilli, i figli del maligno non lo permetteranno questo essi non stanno mai in ozio (Giovanni 8:44) (Atti 14:22) (Giovanni 16:33) essere amati da Dio significa che noi stiamo facendo le cose che piacciono a Lui, stiamo osservando i suoi comandamenti e siamo stati perdonati, i nostri peccati sono stati cancellati con il sangue di Cristo. (Giovanni 14:21)

Quelli che non si convertono mai hanno un odio violento verso i cristiani e quando dico cristiani non si deve mai fare confusione con i fantomatici cristiani cioè i cattolici, quelli in verità sono idolatri, sono pagani non cristiani, e quindi stavo dicendo quelli che non si convertiranno mai sono i figli del maligno, sono i predestinati al fuoco eterno della Geenna assieme al loro padre il diavolo e i demoni. (Romani 9:22)

Cercare di persuadere alla conversione mediante la Sacra Bibbia uno che non vuole convertirsi ma che rigetta sempre Cristo è come gettare acqua nel mare.

Il perdono e la giustizia appartengono a Dio e quindi come detto altre volte quello che è valido è il perdono di Dio, se uno si converte a Lui i peccati vengono cancellati mediante il sangue di Cristo. (1Giovanni 1:7) se uno non si converte mai a Lui i peccati non vengono cancellati e si va in perdizione.

uno può essere perdonato o condannato dall’uomo non ha alcun valore, l’uomo non può cancellare i peccati dell’uomo solo Cristo e così anche l’uomo non può condannare l’uomo al fuoco eterno solo Cristo ha il potere. (Apocalisse 1:18)

il giudizio degli uomini non ha alcun valore, il giudizio di Dio ha valore perché Egli è Dio non un uomo, non un mortale ma Dio, l’Altissimo, non sarà il giudizio di un uomo per decidere la sorte o il destino eterno di un altro uomo ma sarà il giudizio di Dio. Amen

a volte mi è capitato di vedere o sapere che qualche persona ha perdonato il carnefice di un suo figlio o di un suo parente anche se l’assassino o il carnefice non ha accettato Cristo ma ha soltanto formalmente chiesto perdono ai familiari, ciò non ha alcun valore perché il peccato rimane nel suo cuore che lo porterà in perdizione.

a parte il fatto che i credenti devono perdonare soltanto se il malvagio si è convertito a Cristo e quindi si è pentito veramente del male che ha fatto altrimenti non ci può essere nessun perdono, uno non può perdonare qualcuno che è malvagio e rimane nella sua malvagità è così che funzionano le cose davanti a Dio.

la grazia e la giustizia appartengono a Cristo

quando si pecca il maligno può utilizzare i peccati per distruggere le vite mentre Cristo è venuto per cancellare i peccati e salvare quelli che erano perduti.

se qualcuno legge quello che ha combinato il re Manasse ci si accorge che neanche il più buono e misericordioso uomo sulla faccia della terra sarebbe riuscito a perdonarlo ma il perdono e la giustizia appartengono a Cristo, il re Manasse si convertì o ritornò a Dio e Dio lo perdonò, ebbe compassione di Lui perché vide il suo cuore pentito e sincero verso di Lui.

Il Signore Iddio non desidera il male delle anime Egli prova piacere nel usare misericordia se qualcuno si pente sinceramente e decide di abbandonare la via del male e accetta Cristo nel suo cuore allora può beneficiare della grazia o del perdono anche se avesse commesso peccati gravi, tutti i suoi peccati non saranno più ricordati davanti a Dio ma saranno cancellati.

Naturalmente il maligno cercherà sempre di usare quei peccati per distruggere le persone per questa ragione è molto importante avere una buona reputazione davanti agli uomini.

Se uno\a si converte a Cristo non ha molta importanza se le persone non vogliono perdonare quello che veramente conta più di tutto è il perdono di Dio poiché è Lui che decide dove andranno a trascorrere l’eternità le anime, il destino delle anime dipende dal perdono o dalla condanna di Dio, Egli sa molto bene se deve perdonare oppure condannare una persona.

Tutti sono peccatori ed hanno bisogno di convertirsi a Cristo anche se umanamente hanno una apparente e bella reputazione di persone per bene sono sporchi davanti a Dio, tutti hanno peccato dicono le sacre scritture nessuno nasce giusto, giusto si diventa accettando Cristo nel cuore e abbandonando la malvagità e i peccati. (Romani 3:23 poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,)

Il maligno è terribilmente astuto e potente ma resta sempre un essere limitato, una creatura di Dio.

Ezechiele 18:21 Se però l’empio si allontana da tutti i peccati che commetteva, se osserva tutti i miei statuti e pratica l’equità e la giustizia, egli certamente vivrà; non morirà.

Ezechiele 33:11 Di’ loro: Com’è vero che io vivo», dice il Signore, l’Eterno, «io non mi compiaccio della morte dell’empio, ma che l’empio si converta dalla sua via e viva; convertitevi, convertitevi dalle vostre vie malvagie. Perché mai dovreste morire, o casa d’Israele?

Michea 7:18 Qual Dio è come te, che perdona l’iniquità e passa sopra la trasgressione del residuo della sua eredità? Egli non conserva per sempre la sua ira, perché prende piacere nell’usare misericordia.

Isaia 53:11 Egli vedrà il frutto del travaglio della sua anima e ne sarà soddisfatto; per la sua conoscenza, il giusto, il mio servo, renderà giusti molti, perché si caricherà delle loro iniquità.

Romani 5:20 Or la legge intervenne affinché la trasgressione abbondasse; ma dove il peccato è abbondato, la grazia è sovrabbondata,

Luca 19:10 Perché il Figlio dell’uomo è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

1Timoteo 1:15 Questa parola è sicura e degna di essere pienamente accettata, che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, dei quali io sono il primo.

1Giovanni 1:7 ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.

tutti hanno peccato e sono ingiusti davanti a Dio

Senza Cristo non possiamo mai essere buoni da noi stessi, il peccato o la malvagità dopo la caduta di adamo è entrato nell’intera umanità, tutti hanno peccato e sono ingiusti dice la Sacra Bibbia, (Romani 3:23 poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio) gli umani senza l’amore di Dio sono cattivi ed egoisti, bugiardi e ipocriti, malvagi e ingiusti, ingrati e folli, avari e avidi.

L’uomo e la donna possono diventare un pochettino buoni davanti a Dio (dico un pochettino buoni perché nessuno può essere o diventare buono come lo è Dio) soltanto se si arrendono a Cristo e gli permettono di entrare nei loro cuori, è il Signore Gesù Cristo che cambia i cuori malvagi in cuori buoni, Egli bussa alla porta dei cuori chi gli permette di entrare allora diventa un figlio una figlia di Dio e naturalmente avrà un diverso modo di pensare molto migliore di prima, avrà il timore di Dio.

Chi non si arrende a Cristo non potrà mai essere trovato giusto davanti a Lui, è mediante il ravvedimento o la conversione o il pentimento che si viene giustificati davanti al Signore Iddio.

Non importa quanti peccati o che tipo di peccati uno una abbia commesso, il Signore l’Eterno è un Dio pieno di compassione, pieno di benignità e prova piacere nell’usare misericordia, se uno una è sincero sincera con Lui e abbandona la via della malvagità Egli è pronto a perdonare. (Michea 7:18 Qual Dio è come te, che perdona l’iniquità e passa sopra la trasgressione del residuo della sua eredità? Egli non conserva per sempre la sua ira, perché prende piacere nell’usare misericordia.) se invece uno una non si converte dalla sua malvagità, dalla sua ingiustizia ma indurisce sempre il suo cuore cioè insiste nella malvagità e nell’ingiustizia, respinge sempre l’amore di Dio, allora non potrà beneficiare del suo amore perché Dio è giusto, è un Dio perfettamente Leale verso tutti, verso l’intera umanità.

Il Sacrificio del Signore Gesù Cristo è stato portato a compimento per il bene di tutti, per dare a chiunque la possibilità o la speranza di poter beneficiare dell’amore di Dio ed essere salvati, chi lo rigetta o l’avrà rigettato non potrà beneficiare della grazia del Signore Gesù Cristo ma rimarrà sotto la sua ira e quindi andrà in perdizione.(Giovanni 3:36 Chi crede nel Figlio ha vita eterna, ma chi non ubbidisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio dimora su di lui».)

Romani 5:18 Per cui, come per una sola trasgressione (peccato di adamo) la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così pure con un solo atto di giustizia (sacrificio di Cristo) la grazia si è estesa a tutti gli uomini in giustificazione di vita.

Apocalisse 3:20 Ecco, io sto alla porta e busso; se qualcuno ode la mia voce ed apre la porta, io entrerò da lui, e cenerò con lui ed egli con me.