sofferenza per ogni anima che commette il male

C.E.I.

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia per ogni uomo che opera il male, per il Giudeo prima e poi per il Greco;

Diodati

Romani 2:9 Tribolazione, ed angoscia soprastà ad ogni anima d’uomo che fa il male; del Giudeo primieramente, e poi anche del Greco.

Nuova Diodati

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia spetta ad ogni anima d’uomo che fa il male, del Giudeo prima e poi del Greco;

Nuova Riveduta

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia sopra ogni uomo che fa il male; sul Giudeo prima e poi sul Greco;

Riveduta (Luzzi)

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia sopra ogni anima d’uomo che fa il male; del Giudeo prima, e poi del Greco;

è la GIUSTIZIA di Dio, prima o poi tocca a tutti quelli che hanno commesso il male o commettono il male, è questione di tempo e La Sacra Bibbia cioè La Parola di Dio non dice mai fesserie o bugie.

se sei malvagio malvagia e non ti converti ma insisti

Sacra Bibbia Nuovo Testamento Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

Iddio ama il peccatore e odia il peccato?

SINONIMO DI PECCATORE PECCATRICE
colpevole, trasgressore, vizioso, reo, malfattore, traviato, trasgressore, prevaricatore, immorale, disonesto, corrotto, penitente, reo, ingiusto, iniquo, malvagio, cattivo,

certi simpaticissimi pastori dicono che Dio ama il peccatore e odia il peccato, dicono che Dio ama tutti incondizionatamente.

Ma cosa dice in realtà la Bibbia? È così che stanno veramente le cose?

Andiamo subito alla pratica vediamo cosa dicono le sacre scritture che non hanno bisogno di essere interpretate, scritture di facile comprendonio.

Salmo 11:5 L’Eterno prova il giusto; ma l’anima sua odia l’empio e colui che ama la violenza.

Salmo 5:5 Quelli che si gloriano, non potranno reggere davanti ai tuoi occhi; tu hai in odio tutti gli operatori d’iniquità.

Proverbi 3:32 perché l’Eterno ha in abominio l’uomo perverso, ma il suo consiglio è per gli uomini retti.

Proverbi 6:16 L’Eterno odia queste sei cose, anzi sette sono per lui un abominio: 17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda, le mani che versano sangue innocente, 18 il cuore che escogita progetti malvagi, i piedi che sono veloci nel correre al male, 19 il falso testimone che proferisce menzogne e chi semina discordie tra fratelli.

Che dite? Vogliamo buttarci dietro le spalle queste sacre scritture perché sono del vecchio testamento? Va bene facciamo come volete voi.

Ora prendiamo il Nuovo Testamento e vediamo cosa dicono le sacre scritture.

Apocalisse 22:15 Fuori i cani, i maghi, i fornicatori, gli omicidi, gli idolatri e chiunque ama e pratica la menzogna.

Apocalisse 21:8 Ma per i codardi, gl’increduli, gl’immondi, gli omicidi, i fornicatori, i maghi, gli idolatri e tutti i bugiardi, la loro parte sarà nello stagno che arde con fuoco e zolfo, che è la morte seconda».

1Corinzi 16:22 Se qualcuno non ama il Signor Gesù Cristo, sia anatema! Maran-atha. (anatema=maledetto)

Matteo 25:41 Allora egli dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: “Andate via da me, maledetti, nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli.

In queste sacre scritture del nuovo testamento qualcuno forse riesce ad intuire che Dio ama i peccatori?

1) Apocalisse 22:15 In questo versetto Dio chiama CANI i malvagi o i peccatori e se li chiama cani non mi pare che sia un espressione di amore.

2) Apocalisse 21:8 dice che i peccatori vanno nello stagno di fuoco cioè nella Geenna, per voi altri, il Signore Iddio fa andare in un luogo di tormenti quelli che ama?

3) 1Corinzi 16:22 dice che è maledetto chiunque non ama Cristo, per voi altri il Signore Iddio maledice quelli che ama?

4) Matteo 25:41 questo versetto dice che Cristo maledetti andate nel fuoco eterno, ora per voi altri Cristo dice questa cosa a delle anime che ama? O forse pensate che Cristo li avrebbe amati quando erano in vita e poi non li ama più quando sono morti?

Il Signore Iddio non è un uomo non ha bisogno di sperare che qualcuno si converta a Lui, Egli non è un mortale, Iddio è Onnisciente e come dicono le sacre scritture Iddio conosce i suoi, conosce quelli che Gli appartengono e quelli che invece non gli appartengono cioè i figli del maligno.

Il Signore Iddio ama i peccatori che si convertiranno a Cristo, mentre i peccatori che non si convertiranno mai ma che rigetteranno sempre Cristo sono odiati e per questa ragione condannati al fuoco eterno della Geenna.

È sbagliato dire Dio ama il peccatore e odia il peccato, attenzione Iddio non giudica il peccato ma il peccatore, Iddio non manda all’inferno i peccati dei peccatori ma i peccatori.

1Pietro 4:18 E «se il giusto è appena salvato, cosa avverrà dell’empio e del peccatore?». Il peccatore se non si converte dai suoi peccati, se non si ravvede dalle sue opere malvagie andrà nel fuoco eterno della Geenna, chiunque muore nei peccati va all’inferno e questo succede perché Iddio è GIUSTO.

Per beneficiare della misericordia di Dio occorre il ravvedimento, per essere amati da Dio c’è una condizione, si deve amare Dio, si deve fare la volontà di Dio e non quella del maligno.

Giovanni 14:21 Chi ha i miei comandamenti e li osserva, è uno che mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio; e io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Proverbi 8:17 Io amo quelli che mi amano, e quelli che mi cercano diligentemente mi trovano. Iddio ama quelli che lo amano cioè quelli che fanno la sua volontà, La Sacra Bibbia non dice mai che Dio ama i malvagi, è vero c’è il famoso Giovanni 3:16 ma quello va interpretato, se Giovanni 3:16 intendesse dire che Dio ama tutti incondizionatamente non ci sarebbe bisogno della conversione, non avrebbe senso neanche la predicazione, la Bibbia parla sempre al condizionale SE, SE, se fai il bene ti troverai il bene, se fai il male ti troverai il male, se osservi la parola di Dio sarai salvato, se non osservi la parola di Dio sarai condannato.

È inutile che gli empi vogliono giustificare altri empi come loro, Iddio è lento all’ira e pieno di compassione, ma è anche un Dio Giusto, Giusto, Giusto e questo è un problema per tutti quelli che non si saranno convertiti dalla loro malvagità, dalle loro opere ingiuste.

Per beneficiare dell’amore di Dio o della sua grazia le persone devono ravvedersi, devono smettere di fare il male devono iniziare a fare le opere buone e accettare Cristo non c’è nessun’altra alternativa per essere salvati e ottenere la vita eterna.

Iddio non fa andare nella Geenna le anime che ama ma le anime che tiene in odio e cioè i figli del maligno.

Nel fuoco eterno della Geenna non ci andranno i peccati ma i peccatori che non si saranno convertiti a Cristo.

i peccatori e le peccatrici hanno bisogno di essere lavati con il sangue prezioso di Cristo per la remissione dei peccati altrimenti non possono essere salvati, i loro peccati rimangono e li portano alla perdizione, vanno in perdizione, quindi i peccatori e le peccatrici  devono arrendersi a Cristo, devono sottomettersi a Cristo, devono accettare Cristo per beneficiare del perdono di Dio ed essere riconciliati a Dio.

Il Signore Iddio è pieno di amore, ricco di compassione e benignità, è un Dio Meraviglioso è verità assoluta, Egli perdona anche la persona più cattiva al mondo, non si può negare questa cosa ma non si può negare neanche che Dio è anche Giustizia e le persone che siano molto cattive o poco cattive, molto peccatori o poco peccatori hanno bisogno di ravvedersi, necessitano di convertirsi a Cristo per essere salvati e non andare in perdizione.

Il Signore Iddio li renda secondo le loro opere. Amen

2Timoteo 4:14 Alessandro, il ramaio, mi ha fatto molto male; gli renda il Signore secondo le sue opere. (il perverso  e la scrofa maligna mi hanno fatto molto male che il Signore Iddio li renda secondo le loro opere) Amen

è facile dire bisogna perdonare sempre quando non si ha mai ricevuto alcuna cattiveria particolare dai malvagi e dalle malvagie, è facile dire e parlare quando si mangia si beve e si congiunge carnalmente e tutto è tranquillo tranquillo.

i cristiani cioè i seguaci di Cristo quando ricevono cattiverie desiderano la giustizia di Dio, la vendetta di Dio, desiderano essere vendicati da Dio, desiderano che Dio faccia giustizia.

è da perversi volere il bene dei propri carnefici, è da sadomasochisti desiderare il perdono dei propri carnefici, quando si ha capito cosa significa Dio è giusto allora tutto è più chiaro.

le persone possono ricevere il perdono solo se si convertono a Cristo e abbandonano le loro opere malvagie, soltanto se cambiano, se si pentono sinceramente e accolgono Cristo nei loro cuori altrimenti non ci può essere nessun perdono ma solo il giudizio di Dio, la condanna di Dio.

il Signore Iddio non è un uomo che possa fare il fesso, il Signore Iddio è un Dio Tremendo.  Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia spetta ad ogni anima d’uomo che fa il male, del Giudeo prima e poi del Greco;

forse la Bibbia dice chi commette il male divertimento e gioia? forse la Bibbia dice chi commette il male pace e felicità? NO! dice tribolazione e angoscia e lo dice nel nuovo testamento.

2Tessalonicesi 1:6 poiché è cosa giusta, da parte di Dio, rendere afflizione a coloro che vi affliggono,

nessuno badi alla loro pace apparente perché di pace non ne hanno i malvagi e le malvagie, nei loro cuori non dimora la pace di Dio, non dimora la luce di Dio, nei loro cuori dimorano le tenebre, l’odio, la violenza, la dannazione, l’infernale, il caos, la cattiveria, il male, il peccato e tutto questo male lo si può notare sui loro volti.

Il Signore l’Eterno è un Dio Vendicatore e non lascia affatto impunito il malvagio

Il Signore l’Eterno è un Vendicatore e non lascia affatto impunito il malvagio

Nahum 1:2 L’Eterno è un Dio geloso e vendicatore; l’Eterno è vendicatore e pieno di furore. L’Eterno si vendica dei suoi avversari e conserva l’ira per i suoi nemici. 3 L’Eterno è lento all’ira e grande in potenza, ma non lascia affatto impunito il malvagio. L’Eterno persegue il suo cammino nel turbine e nella tempesta e le nuvole sono la polvere dei suoi piedi.

Salmo 94:1 O Dio delle vendette, o Eterno, Dio delle vendette, risplendi.

Romani 12:19 Non fate le vostre vendette, cari miei, ma lasciate posto all’ira di Dio, perché sta scritto: «A me la vendetta, io renderò la retribuzione, dice il Signore».

Ebrei 10:30 Noi infatti conosciamo colui che ha detto: «A me appartiene la vendetta, io darò la retribuzione», dice il Signore. E altrove: «Il Signore giudicherà il suo popolo».

Luca 18:7 Non vendicherà Dio i suoi eletti che gridano a lui giorno e notte. Tarderà egli forse a intervenire a loro favore?

Apocalisse 6:10 e gridarono a gran voce dicendo: «Fino a quando aspetti, o Signore, che sei il Santo e il Verace, a fare giustizia del nostro sangue sopra coloro che abitano sulla terra?».

Il Signore Iddio non opprime e non tenta nessuno

Giobbe 37:23 L’Onnipotente noi non lo possiamo raggiungere. Egli è sublime in potenza, in rettitudine e nella sua grande giustizia; egli non opprime alcuno.

Giacomo 1:13 Nessuno, quando è tentato dica: «Io sono tentato da Dio», perché Dio non può essere tentato dal male, ed egli stesso non tenta nessuno.

Il Signore Iddio è Grande, è Eccelso eppure Lui non opprime nessuno cioè non costringe nessuno a fare qualcosa contro la propria volontà, non viola mai la volontà degli umani, e neanche tenta le persone a commettere il male, né suggerisce, né consiglia, né obbliga le persone a fare il male, Il Signore Iddio è Leale, un Dio Giusto e Benigno.

Mentre ci sono miseri mortali, vermi di terra che vogliono imporre la loro volontà sugli altri, esseri sleali, malvagi, crudeli, perfidi, infidi senza alcun timore di Dio.

tribolazione e angoscia per ogni anima che commette il male

Dio ha detto tribolazione e angoscia per ogni anima che commette il male (Romani 2:9) lo ha detto il Signore Iddio non l’ho detto io o un altro uomo, lo ha detto l’Eterno e Lui è uno che non mente mai, non dice mai bugie, non è come noi umani che ogni tanto diciamo qualche fesseria e a volte diciamo delle bugie, no.

Si tratta di tempo, è una questione di tempo e il tempo si dice che è galantuomo.

Commettere il male significa trasgredire uno o più comandamenti di Dio e i comandamenti di Dio sono giusti e buoni.

I comandamenti di Dio si racchiudono in una sola parola : ama Dio e il tuo prossimo cioè non fare del male a nessuno, non fare agli altri quello che non vuoi che venga fatto a te.

Matteo 22:37 E Gesù gli disse: «”Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima tua e con tutta la tua mente”. 38 Questo è il primo e il gran comandamento. 39 E il secondo, simile a questo, è: “Ama il tuo prossimo come te stesso”.

Se uno opprime le persone, fa soffrire le persone, danneggia le persone, fa morire le persone, uccide le persone, inganna le persone etc. etc. sta facendo il male e chi fa il male sta trasgredendo i comandamenti di Dio e chi trasgredisce i comandamenti di Dio è uno una che non ama Dio e non ama il prossimo o gli altri. Giovanni 14:21 Chi ha i miei comandamenti e li osserva, è uno che mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio; e io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Giovanni 14:24 Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che udite non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.

Nel commettere il male si pagano sempre le conseguenze e queste conseguenze le fa pagare Dio non un uomo o una donna

Abdia 15 Poiché il giorno dell’Eterno è vicino per tutte le nazioni; ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te, la retribuzione delle tue azioni ricadrà sul tuo capo.

La giustizia di Dio non è come quella dell’uomo, mentre la giustizia dell’uomo non è vera giustizia perché è imperfetta e corrotta, la giustizia di Dio è perfetta e incorruttibile.

insistere nel male significa attirarsi l’ira di Dio e attirarsi l’ira di Dio significa andare in perdizione e andare in perdizione significa essere scaraventati nel fuoco eterno della Geenna. Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

per beneficiare della misericordia di Dio i malvagi e le malvagie devono ravvedersi, devono convertirsi a Cristo, devono diventare buoni e giusti, onesti e sinceri prima che sia troppo tardi, prima che giungano ad un punto di non ritorno, devono accettare Cristo come unico Salvatore e Redentore e cambiare comportamento, cambiare condotta, avere una condotta sana, incominciare a fare le opere buone e abbandonare le opere malvagie. Atti 3:19 Ravvedetevi dunque e convertitevi, affinché i vostri peccati siano cancellati, e perché vengano dei tempi di refrigerio dalla presenza del Signore,