quelli del solo amore? un branco di ipocriti tra i carnali più carnali

Un seguace di Cristo, un buon cristiano deve tenere presente entrambi le caratteristiche di Dio e cioè l’amore e la giustizia, si deve parlare contro i malvagi e le malvagie, contro i peccati e contro il male, si deve avvertire i malvagi che devono ravvedersi dalla loro malvagità e non dire a loro che Gesù li ama perché non è affatto vero che Gesù ama i peccatori o i malvagi, i malvagi o i peccatori non si deve lusingarli con tante belle chiacchiere, non si deve adularli dicendo a loro che Cristo li ama, se i malvagi non si convertono vanno in perdizione, per beneficiare dell’amore di Dio i malvagi o i peccatori devono ravvedersi.

Dio ama il peccatore ma quale peccatore? il peccatore che si convertirà a Lui quello ama, mentre il peccatore che non si converte mai a Lui il Signore Iddio non lo ama, non si deve dimenticare che il Signore Iddio conosce i suoi dicono le sacre scritture cioè Lui sa chi si convertirà e chi invece non si convertirà mai, Egli è Onnisciente, se Dio non fosse Onnisciente non sarebbe Dio ma sarebbe tonino il fruttivendolo.

un cosiddetto pastore del solo amore di Dio mi ha detto alcuni giorni fa su whatsapp (il Signore spera sempre che le persone si convertono, il Signore ama tutti etc. etc.) io l’ho risposto dicendogli il Signore non spera siamo noi umani che speriamo, Dio sa già tutto, Egli è Onnisciente conosce il principio e la fine dell’umanità come se fosse un libro di storia già letto e riletto. il cosiddetto pastore dell’amore non sapeva più cosa dire e per mancanza di umiltà ha evitato di rispondere a questa cosa, anzi ha continuato a dire cose senza senso, io che sono un semplice credente ho dovuto correggere un pastore, un cosiddetto pastore che dovrebbe conoscere la Bibbia molto meglio di un qualsiasi credente, che figuraccia se fosse successo pubblicamente.

i cosiddetti buonisti o iperbuonisti  di solito sono sempre tra quelli più fetenti dei fetenti, quando si manifestano e cacciano fuori il loro vero carattere ci si accorge che di tutto l’amore che loro parlano è in verità un falso amore, non è l’amore di Dio, loro sono molto o totalmente carnali, l’amore di cuoi parlano loro è un amore che non esiste, Dio è Amore e per questa ragione avverte i peccatori che si devono ravvedere, se non fosse amore non li avvertirebbe e li lascerebbe perdere, Il Signore Iddio non lusinga nessuno, non adula nessuno, non approverà mai il malvagio o il peccatore, Il Signore Iddio perdona se i peccatori o i malvagi si convertono a Lui e abbandonano le loro opere malvagie.

I seguaci di Cristo cioè i cristiani devono avere sia il senso della misericordia di Dio e sia il senso della giustizia di Dio, solo l’amore non vale, così anche solo la giustizia non vale e non devono esaltare uno più dell’altro ma li devono esaltare entrambi.

Di solito i credenti molto carnali o fin troppo carnali preferiscono sentire solo una parte della Sacra Bibbia quelle che riguarda la misericordia di Dio perché in questo modo loro si sentono giustificati o peggio tollerati o ancora peggio approvati.

Se uno trascura la giustizia di Dio o trascura l’amore di Dio è un credente molto carnale che non vuole sottomettersi a tutta la parola di Dio, non si deve trascurare né l’amore e né la giustizia di Dio se si vuole essere approvato da Dio.

C’è una organizzazione evangelica di cui per ovvie ragioni non faccio il nome che questi parlano sempre di amore e non stanno parlando già da diversi anni contro l’idolatria dei pagani, dei cattolici,  però se non dai la decima a loro, se non dai i quattrini a loro ogni fine mese e puntualmente e per tutta la vita allora ti minacciano, dicono che Dio manda castighi etc. etc.

In verità e lo dico davanti a Dio questi del solo amore non hanno l’amore di Dio, sono dei bigotti, falsi, e ipocriti, sono più falsi della pirite.

Fratelli e sorelle state bene attenti a quelli che vi parlano spesso e solo di amore di Dio, fate bene attenzione che dietro la loro facciata piena di amore si nascondono persone dalla doppia personalità, persone molto molto carnali.

In realtà loro parlano di amore ma non è l’amore di Dio che parlano è la loro fantasia, un amore falso, l’amore di Dio è sempre collegato alla giustizia, sempre ed infatti quando si parla di amore di Dio si deve automaticamente parlare anche della sua giustizia.

Questi soggetti finti e ipocriti e soprattutto molto molto carnali quando mostri a loro dei versetti biblici di cui parlano della giustizia di Dio si infastidiscono molto, perché in verità loro disprezzano la parola di Dio la somma della verità che è amore e giustizia non solo amore e non solo giustizia ma amore e giustizia, bontà e severità di Dio.

La bibbia di questi soggetti molto molto carnali è fatta di una decina di pagine e basta tutto il resto lo ignorano, se lo buttano alle spalle, lo scartano.

loro vogliono farsi vedere come dei cristiani dolcissimi in verità se qualcuno prova a criticarli o a giudicarli o a metterli in discussione si manifestano per quello che in realtà sono, loro vogliono apparire per quello che in realtà non sono.

è la somma della parola di Dio che deve essere predicate, annunciata e non mezza parola, e la somma della parola di Dio è questa se uno si converte dalla malvagità viene salvato, se uno non si converte dalla malvagità va in perdizione. Amore e Giustizia, misericordia e severità di Dio, e come già detto l’amore di Dio va a braccetto con la giustizia.

La Bibbia per lo più o di più parla sempre di malvagi e contro i malvagi, attenzione Cristo parla più della realtà dell’inferno anziché delle cose che possono piacere a tutti., il Signore Gesù Cristo parla abbastanza della realtà dell’Ades proprio perché Egli vuole mettere in guardia le persone e non lusingarle o adularle come fanno i conduttori disonesti e infidi.

Romani 11:22 Vedi dunque la bontà e la severità di Dio: la severità su quelli che sono caduti, e la bontà verso di te, se pure perseveri nella bontà, altrimenti anche tu sarai reciso.

la persecuzione

La Sacra Bibbia Nuova Diodati

Giovanni 15:20 Ricordatevi della parola che vi ho detto: “Il servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

Luca 11:49 Per questa ragione anche la sapienza di Dio ha detto: “Io manderò loro dei profeti e degli apostoli, ed essi ne uccideranno alcuni ed altri li perseguiteranno”.

2Timoteo 3:12 Infatti tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati,

Atti 14:22 confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio.

Matteo 10:22 E sarete odiati da tutti a causa del mio nome; ma chi avrà perseverato fino alla fine, sarà salvato.

Matteo 24:9 Allora vi sottoporranno a supplizi e vi uccideranno; e sarete odiati da tutte le genti a causa del mio nome.

Marco 13:13 E voi sarete odiati da tutti a causa del mio nome; ma chi avrà perseverato fino alla fine sarà salvato».

Luca 21:17 E sarete odiati da tutti a causa del mio nome.

Nel mondo, ovunque ci sono i figli di satana (Giovanni 8:44) e questi tipi di esseri umani hanno la stessa caratteristica o attitudine dei demoni cioè degli spiriti maligni, odiano Cristo e quando dico Cristo intendo dire il Cristo delle sacre scritture non il finto cristo della chiesa cattolica romana e per questa ragione odiano i cristiani e quando dico cristiani intendo dire i seguaci di Cristo non i cattolici che hanno la sfacciataggine di farsi chiamare cristiani, in verità essi sono mariani, pagani, idolatri non cristiani, questi stanno tranquilli tranquilli il diavolo li ignora, li lascia stare, non hanno niente a che vedere con il Cristo di Dio, loro hanno a che vedere con gli idoli.

È difficile la vita per i cristiani perché i figli di satana sono molto gagliardi, molto astuti e assai intelligenti e soprattutto sono numerosi.

NO all’ecumenismo NO all’unione con le religioni e le sette

C.E.I.

2Corinzi 6:14-16 Non lasciatevi legare al giogo estraneo degli infedeli. Quale rapporto infatti ci può essere tra la giustizia e l’iniquità, o quale unione tra la luce e le tenebre? Quale intesa tra Cristo e Beliar, o quale collaborazione tra un fedele e un infedele? Quale accordo tra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come Dio stesso ha detto: Abiterò in mezzo a loro e con loro camminerò e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo

Diodati

2Corinzi 6:14-16 Non vi accoppiate con gl’infedeli; perciocchè, che partecipazione vi è egli tra la giustizia e l’iniquità? e che comunione vi è egli della luce con le tenebre? E che armonia vi è egli di Cristo con Belial? o che parte ha il fedele con l’infedele? E che accordo vi è egli del tempio di Dio con gl’idoli? poichè voi siete il tempio dell’Iddio vivente; siccome Iddio disse: Io abiterò nel mezzo di loro, e camminerò fra loro; e sarò lor Dio, ed essi mi saranno popolo.

Nuova Diodati

2Corinzi 6:14-16 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo diverso, perché quale relazione c’è tra la giustizia e l’iniquità? E quale comunione c’è tra la luce e le tenebre? E quale armonia c’è fra Cristo e Belial? O che parte ha il fedele con l’infedele? E quale accordo c’è tra il tempio di Dio e gli idoli? Poiché voi siete il tempio del Dio vivente, come Dio disse: «Io abiterò in mezzo a loro, e camminerò fra loro; e sarò il loro Dio, ed essi saranno il mio popolo».

Nuova Riveduta

2Corinzi 6:14-16 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo che non è per voi; infatti che rapporto c’è tra la giustizia e l’iniquità? O quale comunione tra la luce e le tenebre? E quale accordo fra Cristo e Beliar? O quale relazione c’è tra il fedele e l’infedele? E che armonia c’è fra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come disse Dio: «Abiterò e camminerò in mezzo a loro, sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo.

Riveduta (Luzzi)

2Corinzi 6:14-16 Non vi mettete con gl’infedeli sotto un giogo che non è per voi; perché qual comunanza v’è egli fra la giustizia e l’iniquità? O qual comunione fra la luce e le tenebre? E quale armonia fra Cristo e Beliar? O che v’è di comune tra il fedele e l’infedele? E quale accordo fra il tempio di Dio e gl’idoli? Poiché noi siamo il tempio dell’Iddio vivente, come disse Iddio: Io abiterò in mezzo a loro e camminerò fra loro; e sarò loro Dio, ed essi saranno mio popolo.

a che serve guadagnare tutte le ricchezze e poi andare in perdizione?

C.E.I.

Marco 8:36 Che giova infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde la propria anima?

Diodati

Marco 8:36 Perciocchè, che gioverà egli all’uomo, se guadagna tutto il mondo, e fa perdita dell’anima sua?

Nuova Diodati

Marco 8:36 Che gioverà infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?

Nuova Riveduta

Marco 8:36 E che giova all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua?

Riveduta (Luzzi)

Marco 8:36 E che giova egli all’uomo se guadagna tutto il mondo e perde l’anima sua?

Perdere l’anima significa andare nel fuoco eterno della Geenna e soffrire per l’eternità.

I seguaci di Cristo si accontentano del sufficiente né povertà né ricchezza , non desiderano il lusso, ai seguaci di Cristo interessa di più la vita eterna poiché la vita su questa terra finisce.  Sacra Bibbia Nuova Diodati Proverbi 30:8 allontana da me falsità e menzogna; non darmi né povertà né ricchezza, cibami del pane che mi è necessario,

non dare spazio al diavolo mediante il peccato

1Pietro 2:11 Carissimi, io vi esorto, come stranieri e pellegrini, ad astenervi dai desideri della carne che guerreggiano contro l’anima.

1Pietro 4:1 Poiché dunque Cristo ha sofferto per noi nella carne, armatevi anche voi del medesimo pensiero, perché chi ha sofferto nella carne ha smesso di peccare,

la carne umana desidera continuamente la fornicazione, il sesso, il peccato a motivo della contaminazione di adamo, il seme del male, il seme del peccato di adamo che ha infettato l’intera umanità.

gli infedeli cioè quelli che non sono cristiani vivono di peccato, commettono ogni sorta di peccati ogni santo giorno ma per loro non succede nulla, il diavolo, i demoni e i figli del diavolo ignorano, ma se peccano i cristiani rischiano grosso perché i figli di satana stanno sempre col piede di guerra, pronti a distruggere i cristiani in ogni modo possibile e immaginabile.

L’ho detto molte volte e non sbaglio a ripeterlo ancora che se i cristiani cioè i seguaci di Cristo e non i cattolici (fantomatici cristiani) peccano fanno molto contenti i figli del maligno, concedono al diavolo più possibilità di essere annientati, di distruggere le loro vite. (Efesini 4:27)

Il peccato infatti allontana da Dio che è Santo, e quindi i cristiani devono cercare di essere il meno carnale possibile e il più spirituale per non rischiare di andare in perdizione poiché il maligno, i demoni e i figli del maligno non vanno mai in vacanza, non stanno mai in ozio quindi è fondamentale fare molta attenzione se non si vuole perdere la salvezza che Dio ci ha donato per mezzo di Cristo, non si deve mai sottovalutare la potenza del male attraverso i figli di satana. (Giovanni 8:44)

È terribile, la sofferenza che possono creare nella vita dei cristiani è notevole quindi si deve cercare di non stare lontani da Cristo altrimenti è finita.

Loro si fanno beffe della parola di Dio, non temono Dio, sono numerosi e molto molto cattivi il che significa una grande ostilità.

Anche se la sofferenza può essere forte non ci si deve disperare perché in questo mondo siamo pellegrini, siamo di passaggio e sappiamo che Cristo metterà fine al male una buona volta per tutte. (2Tessalonicesi 1:7,8) e il male sono il diavolo, i demoni e i figli del diavolo.

il Signore Gesù Cristo apparirà dal cielo

2Tessalonicesi 1:6 poiché è cosa giusta, da parte di Dio, rendere afflizione a coloro che vi affliggono, 7 e a voi, che siete afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù Cristo apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, 8 in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Dio, e di coloro che non ubbidiscono all’evangelo del Signor nostro Gesù Cristo. 9 Questi saranno puniti con la distruzione eterna, lontani dalla faccia del Signore e dalla gloria della sua potenza,  Amen

I figli e le figlie del maligno possono affliggere, tribolare, opprimere, fare morire, uccidere, fare soffrire molto i seguaci di Cristo ma è una sofferenza temporanea invece per loro li aspetta una sofferenza molto molto grande ed eterna nel fuoco della Geenna.

 

i figli del diavolo creano sofferenza e morte nel mondo

2Tessalonicesi 1:7-8 e a voi, che siete afflitti, riposo con noi, quando il Signore Gesù Cristo apparirà dal cielo con gli angeli della sua potenza, in un fuoco fiammeggiante, per far vendetta di coloro che non conoscono Dio, e di coloro che non ubbidiscono all’evangelo del Signor nostro Gesù Cristo.

2Timoteo 3:12 Infatti tutti quelli che vogliono vivere piamente in Cristo Gesù saranno perseguitati,

Giovanni 15:20 Ricordatevi della parola che vi ho detto: “Il servo non è più grande del suo padrone”. Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi; se hanno osservato la mia parola, osserveranno anche la vostra.

Luca 21:17 E sarete odiati da tutti a causa del mio nome.

Matteo 24:9 Allora vi sottoporranno a supplizi e vi uccideranno; e sarete odiati da tutte le genti a causa del mio nome.

Atti 14:22 confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio.

Giovanni 16:33 Vi ho detto queste cose, affinché abbiate pace in me; nel mondo avrete tribolazione, ma fatevi coraggio, io ho vinto il mondo».

Matteo 16:24 Allora Gesù disse ai suoi discepoli: «Se qualcuno mi vuole seguire, rinneghi se stesso, prenda la sua croce e mi segua.

Il mondo è pieno di malvagità e ingiustizia a motivo dei figli del diavolo, (Giovanni 8:44) e siccome i figli del diavolo hanno gli stessi sentimenti del loro padre allora nel mondo c’è sofferenza e morte.

Uno non può pretendere che un figlio una figlia del diavolo cambi e diventi una persona pacifica, Dio ha visto prima la loro malvagità ed ha scritto di loro per poi definirli figli del maligno, La Sacra Bibbia non serve per salvarli ma per condannarli al fuoco eterno della Geenna, essi desiderano continuamente il male e per questa ragione i seguaci di Cristo cioè i veri cristiani possono essere tribolati da loro.

Dio può permettere il male per questa ragione per fede si crede in Lui, occorre la fede in Dio nonostante la vita possa essere piena di afflizioni e a volte soltanto con delle piccole gioie.

I figli del maligno creano sofferenza e morte nel mondo nessuno si illuda, in loro vi sono sentimenti avversi, gli stessi sentimenti del loro padre il diavolo e non esiste modo per cambiarli o convincerli a desistere, essi sono umani ma è come se fossero demoni, sono assai ostili specialmente verso i cristiani.