Cristo è Dio Benedetto in eterno. Amen

La Sacra Bibbia

Cristo è Dio Benedetto in eterno. Amen

C.E.I.

Romani 9:5 i patriarchi; da essi proviene Cristo secondo la carne, egli che è sopra ogni cosa, Dio benedetto nei secoli. Amen.

 

Diodati

Romani 9:5 de’ quali sono i padri, e de’ quali è uscito, secondo la carne, il Cristo, il quale è sopra tutti Iddio benedetto in eterno. Amen.

 

Nuova Diodati

Romani 9:5 dei quali sono i padri e dai quali proviene secondo la carne il Cristo che è sopra tutte le cose Dio, benedetto in eterno. Amen.

 

Nuova Riveduta

Romani 9:5 ai quali appartengono i padri e dai quali proviene, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen!

 

Riveduta (Luzzi)

Romani 9:5 dei quali sono i padri, e dai quali è venuto, secondo la carne, il Cristo, che è sopra tutte le cose Dio benedetto in eterno. Amen.

Solo per mezzo di Cristo i peccati vengono cancellati

1Giovanni 1:7 ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.

2Corinzi 5:18 Ora tutte le cose sono da Dio, che ci ha riconciliati a sé per mezzo di Gesù Cristo e ha dato a noi il ministero della riconciliazione,

Romani 9:5 dei quali sono i padri e dai quali proviene secondo la carne il Cristo che è sopra tutte le cose Dio, benedetto in eterno. Amen.

Apocalisse 1:5 e da Gesù Cristo, il testimone fedele, il primogenito dai morti e il Principe dei re della terra. A lui, che ci ha amati, ci ha lavati dai nostri peccati nel suo sangue,

Solo per mezzo di Cristo i peccati vengono cancellati.

Lasciate stare Maria, i santi del Paradiso, i preti etc. etc. Solo Cristo è il Salvatore soltanto per mezzo di Lui e di nessun altro si può ottenere la remissione dei propri peccati e la misericordia presso Dio.

Cristo ha sofferto la croce per l’intera umanità e non Maria o altri, Cristo è Dio Benedetto in eterno non un uomo.

la grazia e la giustizia appartengono a Cristo

quando si pecca il maligno può utilizzare i peccati per distruggere le vite mentre Cristo è venuto per cancellare i peccati e salvare quelli che erano perduti.

se qualcuno legge quello che ha combinato il re Manasse ci si accorge che neanche il più buono e misericordioso uomo sulla faccia della terra sarebbe riuscito a perdonarlo ma il perdono e la giustizia appartengono a Cristo, il re Manasse si convertì o ritornò a Dio e Dio lo perdonò, ebbe compassione di Lui perché vide il suo cuore pentito e sincero verso di Lui.

Il Signore Iddio non desidera il male delle anime Egli prova piacere nel usare misericordia se qualcuno si pente sinceramente e decide di abbandonare la via del male e accetta Cristo nel suo cuore allora può beneficiare della grazia o del perdono anche se avesse commesso peccati gravi, tutti i suoi peccati non saranno più ricordati davanti a Dio ma saranno cancellati.

Naturalmente il maligno cercherà sempre di usare quei peccati per distruggere le persone per questa ragione è molto importante avere una buona reputazione davanti agli uomini.

Se uno\a si converte a Cristo non ha molta importanza se le persone non vogliono perdonare quello che veramente conta più di tutto è il perdono di Dio poiché è Lui che decide dove andranno a trascorrere l’eternità le anime, il destino delle anime dipende dal perdono o dalla condanna di Dio, Egli sa molto bene se deve perdonare oppure condannare una persona.

Tutti sono peccatori ed hanno bisogno di convertirsi a Cristo anche se umanamente hanno una apparente e bella reputazione di persone per bene sono sporchi davanti a Dio, tutti hanno peccato dicono le sacre scritture nessuno nasce giusto, giusto si diventa accettando Cristo nel cuore e abbandonando la malvagità e i peccati. (Romani 3:23 poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,)

Il maligno è terribilmente astuto e potente ma resta sempre un essere limitato, una creatura di Dio.

Ezechiele 18:21 Se però l’empio si allontana da tutti i peccati che commetteva, se osserva tutti i miei statuti e pratica l’equità e la giustizia, egli certamente vivrà; non morirà.

Ezechiele 33:11 Di’ loro: Com’è vero che io vivo», dice il Signore, l’Eterno, «io non mi compiaccio della morte dell’empio, ma che l’empio si converta dalla sua via e viva; convertitevi, convertitevi dalle vostre vie malvagie. Perché mai dovreste morire, o casa d’Israele?

Michea 7:18 Qual Dio è come te, che perdona l’iniquità e passa sopra la trasgressione del residuo della sua eredità? Egli non conserva per sempre la sua ira, perché prende piacere nell’usare misericordia.

Isaia 53:11 Egli vedrà il frutto del travaglio della sua anima e ne sarà soddisfatto; per la sua conoscenza, il giusto, il mio servo, renderà giusti molti, perché si caricherà delle loro iniquità.

Romani 5:20 Or la legge intervenne affinché la trasgressione abbondasse; ma dove il peccato è abbondato, la grazia è sovrabbondata,

Luca 19:10 Perché il Figlio dell’uomo è venuto a cercare e a salvare ciò che era perduto».

1Timoteo 1:15 Questa parola è sicura e degna di essere pienamente accettata, che Cristo Gesù è venuto nel mondo per salvare i peccatori, dei quali io sono il primo.

1Giovanni 1:7 ma se camminiamo nella luce, come egli è nella luce, abbiamo comunione gli uni con gli altri, e il sangue di Gesù Cristo, suo Figlio, ci purifica da ogni peccato.

amano la morte quelli che odiano il Cristo di Dio

i cattivi amano la morte, i disonesti amano la morte, gli assassini amano la morte, gli empi amano la morte, gli ingiusti amano la morte, i perfidi amano la morte, i malvagi amano la morte, i perversi amano la morte, i diabolici amano la morte, i crudeli amano la morte

Nel sangue del Signore Gesù Cristo c’è potenza. Amen

C.E.I.

Proverbi 8:36 ma chi pecca contro di me, danneggia se stesso; quanti mi odiano amano la morte».

Diodati

Proverbi 8:36 Ma chi pecca contro a me fa ingiuria all’anima sua; Tutti quelli che mi odiano amano la morte.

Nuova Diodati

Proverbi 8:36 Ma chi pecca contro di me, fa male a se stesso; tutti quelli che mi odiano amano la morte».

Nuova Riveduta

Proverbi 8:36 Ma chi pecca contro di me, fa torto a se stesso; tutti quelli che mi odiano, amano la morte.

Riveduta (Luzzi)

Proverbi 8:36 Ma chi pecca contro di me, fa torto all’anima sua; tutti quelli che m’odiano, amano la morte’.

Gesù Cristo è il Buon Pastore

C.E.I.

Giovanni 10:14 Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me,

Diodati

Giovanni 10:14 Io sono il buon pastore, e conosco le mie pecore, e son conosciuto dalle mie.

Nuova Diodati

Giovanni 10:14 Io sono il buon pastore, e conosco le mie pecore e le mie conoscono me,

Nuova Riveduta

Giovanni 10:14 Io sono il buon pastore, e conosco le mie, e le mie conoscono me,

Riveduta (Luzzi)

Giovanni 10:14 Io sono il buon pastore, e conosco le mie, e le mie mi conoscono,

Gesù Cristo è morto e resuscitato per l’intera umanità

C.E.I.

Romani 5:18 Come dunque per la colpa di uno solo (trasgressione di Adamo) si è riversata su tutti gli uomini la condanna, così anche per l’opera di giustizia di uno solo (sacrificio di Cristo) si riversa su tutti gli uomini la giustificazione che dà vita.

Diodati

Romani 5:18 Siccome adunque per una offesa (trasgressione di Adamo) il giudicio è passato a tutti gli uomini, in condannazione, così ancora per un atto di giustizia (sacrificio di Cristo) la grazia è passata a tutti gli uomini, in giustificazione di vita.

Nuova Diodati

Romani 5:18 Per cui, come per una sola trasgressione (trasgressione di Adamo) la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così pure con un solo atto di giustizia (sacrificio di Cristo) la grazia si è estesa a tutti gli uomini in giustificazione di vita.

Nuova Riveduta

Romani 5:18 Dunque, come con una sola trasgressione (trasgressione di Adamo) la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così pure, con un solo atto di giustizia (sacrificio di Cristo), la giustificazione che dà la vita si è estesa a tutti gli uomini.

Riveduta (Luzzi)

Romani 5:18 – Come dunque con un sol fallo (trasgressione di Adamo) la condanna si è estesa a tutti gli uomini, così, con un solo atto di giustizia (sacrificio di Cristo) la giustificazione che dà vita s’è estesa a tutti gli uomini.

Gesù Cristo è la via la verità e la vita

C.E.I.

Giovanni 14:6 Gli disse Gesù: «Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Diodati

Giovanni 14:6 Gesù gli disse: Io son la via, la verità, e la vita; niuno viene al Padre se non per me.

Nuova Diodati

Giovanni 14:6 Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Nuova Riveduta

Giovanni 14:6 Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.

Riveduta (Luzzi)

Giovanni 14:6 Gesù gli disse: Io son la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me.