sofferenza per ogni anima che commette il male

C.E.I.

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia per ogni uomo che opera il male, per il Giudeo prima e poi per il Greco;

Diodati

Romani 2:9 Tribolazione, ed angoscia soprastà ad ogni anima d’uomo che fa il male; del Giudeo primieramente, e poi anche del Greco.

Nuova Diodati

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia spetta ad ogni anima d’uomo che fa il male, del Giudeo prima e poi del Greco;

Nuova Riveduta

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia sopra ogni uomo che fa il male; sul Giudeo prima e poi sul Greco;

Riveduta (Luzzi)

Romani 2:9 Tribolazione e angoscia sopra ogni anima d’uomo che fa il male; del Giudeo prima, e poi del Greco;

è la GIUSTIZIA di Dio, prima o poi tocca a tutti quelli che hanno commesso il male o commettono il male, è questione di tempo e La Sacra Bibbia cioè La Parola di Dio non dice mai fesserie o bugie.

Ebrei capitolo 10 versetto 31 (Repeat for remember)

La Sacra Bibbia Nuovo Testamento

C.E.I.

Ebrei 10:31 È terribile cadere nelle mani del Dio vivente!

Diodati

Ebrei 10:31 Egli è cosa spaventevole di cader nelle mani dell’Iddio vivente.

Nuova Diodati

Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

Nuova Riveduta

Ebrei 10:31 È terribile cadere nelle mani del Dio vivente.

Riveduta (Luzzi)

Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani dell’Iddio vivente.

ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te

Abdia 15 Poiché il giorno dell’Eterno è vicino per tutte le nazioni; ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te, la retribuzione delle tue azioni ricadrà sul tuo capo.

Apocalisse 13:10 Se uno conduce in cattività, andrà in cattività; se uno uccide con la spada deve essere ucciso con la spada. Qui è la costanza e la fede dei santi.

Geremia 1:12 L’Eterno mi disse: «Hai visto bene, perché io vigilo sulla mia parola per mandarla ad effetto».

L’Eterno è un Dio perfettamente Giusto e perfettamente Benigno

Se Il Signore Iddio fosse come noi umani nel senso del giudizio penso che nessuno riuscirebbe a mettersi in salvo, Egli è Lento all’ira noi invece non siamo lenti all’ira, anzi siamo precipitosi nel condannare gli altri quando subiamo qualche torto, qualche offesa o cattiveria vorremmo che fossero annientati e andassero all’inferno immediatamente senza rimedio, il fatto è che noi siamo umani mentre Lui è Dio e nessuno può essere simile a Lui, non possiamo neanche minimamente raggiungere il suo pensiero.

Al Signore Iddio appartengono la giustizia e la misericordia questo significa che Egli sa molto bene chi deve condannare e chi invece deve perdonare, i suoi giudizi sono perfetti, è un Dio che difficilmente si stanca di perdonare, è lento all’ira, un Dio Meraviglioso ma anche un Dio Misterioso, la sua intelligenza e il suo potere sono inimmaginabili, incalcolabili.

Il Signore Iddio Eterno esorta le persone a non commettere il male anzi esorta le persone a fare il bene, anche se Lui è Sovrano non opprime nessuno cioè non costringe nessuno a fare qualcosa contro la propria volontà e quindi non viola la volontà di nessuno, non suggerisce e non consiglia mai a nessuno di fare il male e per questa ragione Egli non tenta nessuno al male, è un Dio perfettamente Giusto e perfettamente Benigno.

L’Iddio Eterno della Sacra Bibbia è un Dio Meraviglioso, Misterioso e Tremendo.

Ognuno ha il suo dio che rispecchia il suo cuore e la sua mentalità, se uno ha il cuore malvagio, pieno di cattiveria certamente il suo dio sarà un mostro come quello dei calvinisti e dei butindariani, se invece si ha Cristo nel cuore allora il suo Dio sarà proprio quello della Sacra Bibbia un Dio Benigno e Giusto verso TUTTI, verso l’intera umanità.

Giacomo 1:13 Nessuno, quando è tentato dica: «Io sono tentato da Dio», perché Dio non può essere tentato dal male, ed egli stesso non tenta nessuno.

Giobbe 37:23 L’Onnipotente noi non lo possiamo raggiungere. Egli è sublime in potenza, in rettitudine e nella sua grande giustizia; Egli non opprime alcuno.

Isaia 55:9 «Come i cieli sono più alti della terra, così le mie vie sono più alte delle vostre vie e i miei pensieri più alti dei vostri pensieri.

Ezechiele 18:23 Provo forse piacere della morte dell’empio?», dice il Signore, l’Eterno, «e non piuttosto che egli si converta dalle sue vie e viva?

Ezechiele 18:32 Io infatti non provo alcun piacere nella morte di chi muore», dice il Signore, l’Eterno. «Convertitevi dunque e vivrete».

Esodo 34:6 E l’Eterno passò davanti a lui e gridò: «L’Eterno, l’Eterno Dio, misericordioso e pietoso, lento all’ira, ricco in benignità e fedeltà,

Il Signore Iddio Eterno è Dio e rimane Dio

Il Signore Iddio Onnipotente è BENIGNO, GIUSTO, SANTO, FEDELE, VERACE, VENDICATORE, MISERICORDIOSO, LENTO ALL’IRA AMEN, tutti i suoi giudizi sono giustizia e verità.

le persone che stanno dalla parte di Dio possono essere un pochettino buoni e un pochettino giusti non possono essere buoni e giusti come lo è Dio.

Invece il diavolo è maligno e bugiardo così sono fatti quelli che stanno dalla sua parte sono maligni e bugiardi.

Le persone dal loro comportamento, dalla loro condotta, dalle loro opere, dalle loro azioni si vede o si comprende da che parte stanno se dalla parte di Dio o dalla parte del maligno.

Molti sono abili con le chiacchiere e succede spesso che riescono a incantare gli altri, ma il Signore Iddio Eterno è Dio e rimane Dio.

Salmo 147:5 Grande è il nostro Signore, immensa è la sua potenza e infinita la sua intelligenza.

un odio perfetto verso i cattivi e le cattive

L’odio o il disprezzo o l’antipatia verso i cattivi e le cattive è sempre un odio sano, un odio giustificato, un odio motivato, è l’odio dei cattivi e le cattive verso i buoni che è un odio malato, un odio ingiustificato, odio immotivato che porta a fare del male.

I buoni e le buone hanno odio verso i cattivi e le cattive questo è diciamo una cosa normalissima, infatti uno o una che prova simpatia e affetto per una persona cattiva deve essere per forza una persona spregevole, il male non si può amare e i cattivi e le cattive sono il male nel mondo.

I cattivi e le cattive sono persone odiose non amabili, non è possibile provare sentimento di amore che è affetto, stima e simpatia per loro, soltanto un perverso e una perversa può tenere a stima, affetto e simpatia per una persona cattiva.

Devo ricordare che i cattivi e le cattive sono la causa principale della sofferenza e della morte nel mondo e quindi dei problemi e delle ingiustizie nel mondo.

Quando Dio dice di amare i propri nemici non sta dicendo che si deve provare affetto o simpatia per loro ma che non li si deve fare del male si deve sperare che essi cambiano e si convertano a Cristo, non può essere diversamente la cosa poiché Iddio non si contraddice Egli diciamo che non prova simpatia per i cattivi e le cattive li tiene in abominio anche se vorrebbe avrebbe voluto che fossero salvati ma Egli è Onnisciente sa già la fine o il destino di tutti.

Si possono fare tutti i ragionamenti che uno vuole il fatto è che all’inferno non ci andranno le persone amate da Dio ma ci andranno le persone odiate da Lui e il suo odio è un odio perfetto, giusto, leale, motivato, giustificato, sano.

La Sacra Bibbia è un libro o un insieme di libri difficile da realizzare se non si è sinceri con Dio.

Quando uno una commette una cattiveria verso una persona, la persona offesa o lesa che ha ricevuto la cattiveria desidera che il colpevole o la colpevole sia castigato, castigata, venga punito, punita, desidera vendetta per il male che ha commesso e questo è anche una cosa giusta, una cosa diciamo lecita, normalissimo sarebbe pazzesco se non fosse così. ed infatti la Sacra Bibbia cosa dice a riguardo? (Romani 12:19 Non fate le vostre vendette, cari miei, ma lasciate posto all’ira di Dio, perché sta scritto: «A me la vendetta, io renderò la retribuzione, dice il Signore».) Il Signore Iddio è Vendicatore e i suoi figli le sue figlie devono sperare che Dio li vendichi del male ricevuto dai cattivi e dalle cattive, dietro un apparente buonismo eccessivo si nasconde sempre tanta ipocrisia o falsità o insensatezza, quindi uno una se fa il male allora che il Signore Iddio li retribuisca presto secondo le loro opere e secondo i loro cuori.

Il Signore Iddio non è un Dio sciocco Egli deve esercitare la sua giustizia così come anche la sua misericordia, niente viene tralasciato a Lui appartengono la giustizia la vendetta e anche la misericordia questo significa che chiunque raccoglierà quello che avrà seminato, se avrà seminato per il bene raccoglierà il bene se avrà seminato per il male raccoglierà il male, Iddio non può essere ingannato, non ci si può beffare di Lui.

Ama il prossimo tuo dice la Bibbia il fatto è che il prossimo non significa tutti, il prossimo dei buoni sono altri buoni, il prossimo dei buoni non sono i cattivi. E lo specifica chiaramente la Bibbia (Luca 10:29 Ma egli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?».)

(Luca 10:36 Quale dunque di questi tre ti pare sia stato il prossimo di colui che cadde nelle mani dei ladroni?». 37 E quello disse: «Colui che usò misericordia verso di lui». Gesù allora gli disse: «Va’ e fa’ lo stesso anche tu».

Il Signore Iddio non dice mai di amare tutti, amate tutti non lo dice mai poiché Egli non ama tutti ma solo coloro che si convertono a Lui, che si ravvedono, che cambiano, che smettono di fare il male, che si pentono e si arrendono a Lui ed infatti per beneficiare della misericordia e dell’amore di Dio occorre il ravvedimento, la conversione a Lui, fare la sua volontà, mettersi dalla sua parte e non dalla parte del diavolo altrimenti non si può essere amati da Lui e quindi non si può essere salvati, Il Signore Iddio è Leale, un Dio Giusto e Benigno.

Salmo 5:5 Quelli che si gloriano, non potranno reggere davanti ai tuoi occhi; tu hai in odio tutti gli operatori d’iniquità. 6 Tu farai perire tutti quelli che dicono menzogne; l’Eterno detesta l’uomo di sangue e di frode.

Proverbi 3:32 perché l’Eterno ha in abominio l’uomo perverso, ma il suo consiglio è per gli uomini retti.

Proverbi 6:16 L’Eterno odia queste sei cose, anzi sette sono per lui un abominio: 17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda, le mani che versano sangue innocente, 18 il cuore che escogita progetti malvagi, i piedi che sono veloci nel correre al male, 19 il falso testimone che proferisce menzogne e chi semina discordie tra fratelli.

Salmo 11:5 L’Eterno prova il giusto; ma l’anima sua odia l’empio e colui che ama la violenza.

Salmo 139:22 Io li odio di un odio perfetto; essi son divenuti miei nemici.

come è il tuo dio?

Ognuno si immagina il proprio dio, i disonesti si immaginano un dio che giustifica le loro opere malvagie, dicono che fanno del male agli altri per una giusta causa, i ribelli si immaginano un dio che li perdona sempre, i sognatori si immaginano un dio che ama tutti anche i famigerati cattivi e quindi non si capisce come mai tante anime vanno all’inferno, i settari si immaginano un dio che non ha voluto dare speranza di salvezza a una parte di umanità.

La Sacra Bibbia dice Dio Giusto, Amore, Benigno, Misericordioso, Santo, Fedele, Verace, Vendicatore, Onnipotente e Onnisciente.

Nahum 1:2 L’Eterno è un Dio geloso e vendicatore; l’Eterno è vendicatore e pieno di furore. L’Eterno si vendica dei suoi avversari e conserva l’ira per i suoi nemici.

2Cronache 19:7 Perciò ora il timore dell’Eterno sia su di voi. Fate attenzione a ciò che fate, perché nell’Eterno, il nostro DIO, non c’è alcuna ingiustizia, né parzialità, né accettazione di doni».

Geremia 2:19 La tua stessa malvagità ti castigherà e i tuoi sviamenti ti puniranno. Riconosci perciò e vedi quanto cattivo e amaro sia per te l’abbandonare l’Eterno, il tuo DIO, e il non avere in te alcun timore di me», dice il Signore, l’Eterno degli eserciti.

Isaia 8:13 L’Eterno degli eserciti, lui dovete santificare. Sia lui il vostro timore, sia lui il vostro spavento».

Salmo 7:11 DIO è un giusto giudice e un Dio che si adira ogni giorno contro i malfattori.

1Giovanni 4:8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.

Giovanni 3:36 Chi crede nel Figlio ha vita eterna, ma chi non ubbidisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio dimora su di lui».

Nuova Diodati

Dio giudica individualmente ogni persona secondo le sue azioni

Ezechiele 18:1 La parola dell’Eterno mi fu rivolta, dicendo: 2 «Cosa intendete dire quando usate questo proverbio circa il paese d’Israele dicendo: “I padri hanno mangiato l’uva acerba e i denti dei figli si sono allegati”? 3 Com’è vero che io vivo», dice il Signore, l’Eterno, «non userete più questo proverbio in Israele. 4 Ecco, tutte le anime sono mie; tanto l’anima del padre come l’anima del figlio sono mie. L’anima che pecca morirà. 5 Se uno è giusto e pratica l’equità e la giustizia, 6 se non mangia sui monti e non alza gli occhi agli idoli della casa d’Israele, se non contamina la moglie del suo vicino e non si accosta a donna mentre è impura, 7 se non opprime nessuno, se restituisce il suo pegno al debitore, se non compie alcuna rapina, se dà il suo pane all’affamato e copre di vesti l’ignudo, 8 se non presta a interesse e non dà ad usura, se ritrae la sua mano dall’iniquità e giudica secondo equità fra uomo e uomo, 9 se cammina nei miei statuti e osserva i miei decreti agendo con fedeltà, questi è giusto e certamente vivrà», dice il Signore, l’Eterno. 10 «Ma se ha generato un figlio violento, che spande il sangue e fa a suo fratello qualcuna di queste cose 11 (mentre il padre non ha commesso nessuna di queste cose), e mangia sui monti e contamina la moglie del suo vicino, 12 opprime il povero e il bisognoso, compie rapine, non restituisce il pegno, alza gli occhi agli idoli, commette abominazioni, 13 presta a interesse e dà ad usura, vivrà forse costui? Egli non vivrà. Poiché ha commesso tutte queste abominazioni certamente morrà; il suo sangue ricadrà su lui. 14 Ma se costui genera un figlio che, vedendo tutti i peccati commessi dal padre, se ne rende conto ma non li commette, 15 non mangia sui monti, non alza gli occhi agli idoli della casa d’Israele, non contamina la moglie del suo vicino, 16 non opprime alcuno, non prende pegni, non compie rapine, ma dà il suo pane all’affamato, copre di vesti l’ignudo, 17 trattiene la sua mano dall’opprimere il povero, non prende interesse né usura, osserva i miei decreti e cammina nei miei statuti, costui non morirà per l’iniquità del padre; egli certamente vivrà. 18 Suo padre invece, poiché ha oppresso e ha compiuto rapine a danno del fratello e ha fatto ciò che non è bene in mezzo al suo popolo, ecco egli morirà per la sua iniquità. 19 Tuttavia voi dite: “Perché il figlio non porta l’iniquità del padre?”. Poiché il figlio pratica l’equità e la giustizia, osserva tutti i miei statuti e li mette in pratica, certamente egli vivrà. 20 L’anima che pecca morirà, il figlio non porterà l’iniquità del padre e il padre non porterà l’iniquità del figlio; la giustizia del giusto sarà su di lui, l’empietà dell’empio sarà su di lui. 21 Se però l’empio si allontana da tutti i peccati che commetteva, se osserva tutti i miei statuti e pratica l’equità e la giustizia, egli certamente vivrà; non morirà. 22 Nessuna delle trasgressioni che ha commesso sarà più ricordata contro di lui; egli vivrà per la giustizia che pratica. 23 Provo forse piacere della morte dell’empio?», dice il Signore, l’Eterno, «e non piuttosto che egli si converta dalle sue vie e viva? 24 Ma se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l’iniquità e imita tutte le abominazioni che l’empio fa, vivrà forse costui? Tutta la giustizia che ha compiuto non sarà più ricordata; per la trasgressione che ha compiuto e per il peccato che ha commesso, egli morirà a causa di essi. 25 Tuttavia voi dite: “La via del Signore non è giusta”. Ascoltate ora, o casa d’Israele: è proprio la mia via che non è giusta, o sono piuttosto le vostre vie che non sono giuste? 26 Se il giusto si allontana dalla sua giustizia e commette l’iniquità, e a causa di questo muore, muore per l’iniquità che ha commesso. 27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima. 28 Poiché ha considerato di allontanarsi da tutte le trasgressioni che commetteva, certamente vivrà; non morirà. 29 Tuttavia la casa d’Israele dice: “La via del Signore non è giusta”. Sono proprio le mie vie che non sono giuste, o casa d’Israele, o sono piuttosto le vostre vie che non sono giuste? 30 Perciò giudicherò ciascuno di voi secondo le sue vie, o casa d’Israele», dice il Signore, l’Eterno. «Ravvedetevi e abbandonate tutte le vostre trasgressioni, così l’iniquità non vi sarà più causa di rovina. 31 Gettate lontano da voi tutte le vostre trasgressioni che avete commesso e fatevi un cuor nuovo e uno spirito nuovo. Perché mai vorreste morire, o casa d’Israele? 32 Io infatti non provo alcun piacere nella morte di chi muore», dice il Signore, l’Eterno. «Convertitevi dunque e vivrete».

Apocalisse 19:11 Poi vidi il cielo aperto, ed ecco un cavallo bianco, e colui che lo cavalcava si chiama il Fedele e il Verace; ed egli giudica e guerreggia con giustizia.