l’ambizione dei cristiani e l’ambizione dei figli del diavolo

L’intento dei figli del maligno è quello di raggiungere i 100 anni, il successo nel lavoro, la salute, il sesso, il denaro, il potere, altre varie concupiscenze o vanità, mentre l’intento dei cristiani è la vita eterna con Cristo.

Questo non significa che uno non deve svolgere la vita quotidiana, andare a lavorare e costruirsi una famiglia, significa innanzitutto mettere al primo posto Dio, La Sacra Bibbia, l’amore per la famiglia, l’amore per la Chiesa di Dio, aiutare gli altri se si ha la possibilità di farlo e poi tutte le altre cose mettere all’ultimo posto.

Un cristiano o un seguace di Cristo non è ambizioso delle cose di questo mondo per soddisfare la carne, ma per le cose spirituali riguardanti Dio, e quindi per le cose riguardanti il bene della propria anima.

un cristiano si accontenta di quello che Dio gli dona, gli rende disponibile, non desidera  ricchezze materiali, non è avido di denaro. Proverbi 30:8 allontana da me falsità e menzogna; non darmi né povertà né ricchezza, cibami del pane che mi è necessario,

invece i figli del maligno vogliono di più, sempre di più non si accontentano mai e di tutte le ricchezze che riescono ad ottenere non è altro che una effimera prosperità, una effimera felicità.

I figli del maligno fanno di tutto pur di soddisfare la loro carne, il loro desiderio di potere, denaro, sesso, successo, carriera, sono capaci anche di fare del male alle persone, sono avidi di denaro, di lussuria, di potere e non guardano in faccia a nessuno cioè fanno qualunque cosa pur di realizzare i loro desideri malvagi e vani, dimenticano volutamente che i loro giorni finiscono con la morte fisica e devono rendere inevitabilmente conto a Dio che è un Giusto Giudice.

Marco 8:36 Che gioverà infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?

né povertà né ricchezza

La Sacra Bibbia Nuova Diodati

Proverbi 30:8 allontana da me falsità e menzogna; non darmi né povertà né ricchezza, cibami del pane che mi è necessario,

molti hanno una grande casa con piscina, hanno l’automobile costosa, hanno oro, argento, denaro a volontà, ma per loro non basta vogliono di più sempre di più, non si accontentano mai, sono ingordi, sono avidi e non fanno del bene a nessuno sono pure egoisti.

Invece i seguaci di Cristo si accontentano del sufficiente per vivere dignitosamente e quando possono aiutano i poveri, fanno del bene ai poveri.

I ricchi di denaro argento e oro? Non fanno del bene a nessuno più tengono e più vogliono avere per questa ragione Cristo dice che è più facile che un cammello entri nella cruna dell’ago anziché un ricco nel regno dei cieli, sono capaci di spendere milioni di euro per un quadro inutile da appenderlo al muro o qualsiasi altro oggetto ma se devono dare soldi ai poveri ci pensano mille volte anzi non ci pensano proprio.

Purtroppo per loro possono comprarsi tutto quello che vogliono in questo mondo ma non possono comprarsi la vita eterna, quella è gratuita e per averla è necessario osservare i comandamenti di Dio e quindi fare le opere buone e non quelle malvagie.

whisky e balli donne e canzoni

Il vangelo di Cristo non importa un fico secco quasi a nessuno, quasi tutti diciamo una buona parte dell’umanità pensano a mangiare bere e congiungere carnalmente, a loro interessano le cose piacevoli come l’oroscopo che dice sempre cose piacevoli da sentire, il vangelo di Cristo? Loro dicono: il vangelo? lasciamolo ai falliti, ai diseredati noi godiamoci la vita, whisky e balli, donne e canzoni non vogliono altro, divertimento, carne tremula queste sono le cose che piacciono a loro, vogliono di più sempre di più dal mondo e le ottengono.

Fare la volontà di Dio? Cosa importa a loro di Dio quando hanno tutto, loro si che hanno tutto, ricchezze e potere, hanno tutto ma dovranno lasciarlo non potranno portarselo appresso nella tomba, ma questo non importa neanche, per loro quello che conta è l’argent le sex e il divertimento.

1Giovanni 2:17 E il mondo passa con la sua concupiscenza; ma chi fa la volontà di Dio rimane in eterno.

si è vero vivono nel benessere, nella spensieratezza, nella goduria ma dovranno per forza finire queste cose, sono gioie temporanee, il mondo passa dice la Parola di Dio, per i più saggi quello che conta è la vita eterna in Paradiso con Cristo e non il divertimento temporaneo su questo mondo che deve essere distrutto dal fuoco dell’ira di Dio.

whisky e balli sesso e canzoni

Molte donne, molti uomini desiderano il denaro, tantissimo denaro, loro non lo desiderano per vivere una vita modesta ma dignitosa, lo desiderano per comprarsi ville con piscina, automobili costose, gioielli, tanti gioielli, oro, pietre preziose, aerei personali, abiti costosi etc. etc. e lo desiderano così tanto da fare qualsiasi cosa anche adorare il diavolo.

Tali persone anche se sono intelligenti e laureati, davanti a Dio sono tra i più stolti della terra, non riescono a capacitarsi che quello che vale è il bene eterno, la gioia eterna e non i piaceri della vita carnale poiché hanno un termine, finiscono sempre con la morte e come dice la Parola di Dio nessuno potrà portarsi appresso le ricchezze che avrà accumulato sulla terra.

Sono persone totalmente carnali che non hanno il senso delle cose eterne ma che vogliono godersi la vita fino in fondo, a loro della Sacra Bibbia non importa un fico secco, sono persone pratiche che vogliono di più, sempre di più.

Whisky, balli, sesso e canzoni questo è il loro motto, si molti di loro sono anche idolatri oltre ad essere vanagloriosi, devoti ai morti e agli idoli muti, ciechi e sordi, tanti altri sono satanisti cioè adorano il diavolo o lucifero o come lo vogliono chiamare, lo fanno sempre per godere le cose di questo mondo.

Afferrare la vita eterna vuole dire rinunciare ai piaceri del mondo e consacrarsi a Cristo, accogliere la Sacra Bibbia e accontentarsi del sufficiente.

La vita su questo pianeta sembra non finire mai, invece finisce tutto, il mondo passa con le sue concupiscenze dice la parola di Dio ma chi fa la volontà di Dio vive in eterno.

A cosa sarà servito godersi la vita, avere avuto tante ricchezze, aver fatto tanto sesso, aver mangiato tanti cibi prelibati, aver partecipato a tante feste allegre se poi dopo la morte fisica l’anima va nei tormenti del fuoco eterno? L’accontentarsi del sufficiente non è una caratteristica di quelli che amano il mondo ma dei cristiani, dei seguaci di Cristo, dei discepoli di Cristo, di quelli che appartengono a Cristo.

Quelli del mondo vogliono di più, sesso a tutta forza, denaro in abbondanza, successo, fama, gloria, potere, questo desiderano quelli che appartengono a satana, e satana li accontenta.

Si godono la vita, trascorrono il loro tempo nello sfarzo, nella prosperità e poi senza accorgersi giungono al capezzale e iniziano a scendere nello Sceol, nelle profondità della terra, negli abissi della terra dove non potranno più ridere, non potranno più godere, inizieranno a soffrire dice la sacra scrittura ognuno di loro avrà da biasimare e dannare se stesso per non aver mai voluto prendere in considerazione la Sacra Bibbia, il Vangelo di Cristo quando erano ancora in vita.

Lo Sceol è l’anticamera della Geenna, chi ci va a finire sarà condannato al fuoco eterno.

Il Signore Iddio tantissime volte avverte l’uomo attraverso la sua parola, ma molti come detto prima vogliono godersi la vita e così si fregano da soli.

Purtroppo per tanti anche di una parte di quelli che si fanno chiamare cristiani evangelici andranno in perdizione perché avranno ignorato le sacre scritture e hanno voluto seguire uomini malvagi, marchiati nella propria anima. (Matteo 22:14 Poiché molti sono chiamati, ma pochi eletti».) (Marco 7:6 Ma egli, rispondendo, disse loro: «Ben profetizzò Isaia di voi, ipocriti, come sta scritto: “Questo popolo mi onora con le labbra, ma il loro cuore è lontano da me.)

Se si vuole avere la vita eterna si deve per forza rinunciare ai tanti piaceri della carne, si deve prendere la croce e seguire Cristo, si deve prendere sul serio la Sacra Bibbia, osservare i comandamenti di Dio. (Atti 14:22 confermando gli animi dei discepoli e esortandoli a perseverare nella fede, e dicendo che attraverso molte afflizioni dobbiamo entrare nel regno di Dio.)

Marco 8:36 Che gioverà infatti all’uomo guadagnare il mondo intero, se poi perde l’anima sua?

Luca 16:23 E, essendo tra i tormenti nell’inferno, alzò gli occhi e vide da lontano Abrahamo e Lazzaro nel suo seno.

Giobbe 21:13 Trascorrono nel benessere i loro giorni, poi in un momento scendono nello Sceol.

Isaia 5:14 Perciò lo Sceol ha dilatato le sue fauci e ha aperto in modo smisurato la sua bocca, e in esso scenderanno la sua gloria, la sua folla, il suo frastuono e chi in essa festeggia.