tribolazione e angoscia per ogni anima che commette il male

Dio ha detto tribolazione e angoscia per ogni anima che commette il male (Romani 2:9) lo ha detto il Signore Iddio non l’ho detto io o un altro uomo, lo ha detto l’Eterno e Lui è uno che non mente mai, non dice mai bugie, non è come noi umani che ogni tanto diciamo qualche fesseria e a volte diciamo delle bugie, no.

Si tratta di tempo, è una questione di tempo e il tempo si dice che è galantuomo.

Commettere il male significa trasgredire uno o più comandamenti di Dio e i comandamenti di Dio sono giusti e buoni.

I comandamenti di Dio si racchiudono in una sola parola : ama Dio e il tuo prossimo cioè non fare del male a nessuno, non fare agli altri quello che non vuoi che venga fatto a te.

Matteo 22:37 E Gesù gli disse: «”Ama il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta l’anima tua e con tutta la tua mente”. 38 Questo è il primo e il gran comandamento. 39 E il secondo, simile a questo, è: “Ama il tuo prossimo come te stesso”.

Se uno opprime le persone, fa soffrire le persone, danneggia le persone, fa morire le persone, uccide le persone, inganna le persone etc. etc. sta facendo il male e chi fa il male sta trasgredendo i comandamenti di Dio e chi trasgredisce i comandamenti di Dio è uno una che non ama Dio e non ama il prossimo o gli altri. Giovanni 14:21 Chi ha i miei comandamenti e li osserva, è uno che mi ama; e chi mi ama sarà amato dal Padre mio; e io lo amerò e mi manifesterò a lui».

Giovanni 14:24 Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che udite non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.

Nel commettere il male si pagano sempre le conseguenze e queste conseguenze le fa pagare Dio non un uomo o una donna

Abdia 15 Poiché il giorno dell’Eterno è vicino per tutte le nazioni; ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te, la retribuzione delle tue azioni ricadrà sul tuo capo.

La giustizia di Dio non è come quella dell’uomo, mentre la giustizia dell’uomo non è vera giustizia perché è imperfetta e corrotta, la giustizia di Dio è perfetta e incorruttibile.

insistere nel male significa attirarsi l’ira di Dio e attirarsi l’ira di Dio significa andare in perdizione e andare in perdizione significa essere scaraventati nel fuoco eterno della Geenna. Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

per beneficiare della misericordia di Dio i malvagi e le malvagie devono ravvedersi, devono convertirsi a Cristo, devono diventare buoni e giusti, onesti e sinceri prima che sia troppo tardi, prima che giungano ad un punto di non ritorno, devono accettare Cristo come unico Salvatore e Redentore e cambiare comportamento, cambiare condotta, avere una condotta sana, incominciare a fare le opere buone e abbandonare le opere malvagie. Atti 3:19 Ravvedetevi dunque e convertitevi, affinché i vostri peccati siano cancellati, e perché vengano dei tempi di refrigerio dalla presenza del Signore,

ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te

Abdia 15 Poiché il giorno dell’Eterno è vicino per tutte le nazioni; ciò che hai fatto ad altri sarà fatto a te, la retribuzione delle tue azioni ricadrà sul tuo capo.

Apocalisse 13:10 Se uno conduce in cattività, andrà in cattività; se uno uccide con la spada deve essere ucciso con la spada. Qui è la costanza e la fede dei santi.

Geremia 1:12 L’Eterno mi disse: «Hai visto bene, perché io vigilo sulla mia parola per mandarla ad effetto».

un odio perfetto verso i cattivi e le cattive

L’odio o il disprezzo o l’antipatia verso i cattivi e le cattive è sempre un odio sano, un odio giustificato, un odio motivato, è l’odio dei cattivi e le cattive verso i buoni che è un odio malato, un odio ingiustificato, odio immotivato che porta a fare del male.

I buoni e le buone hanno odio verso i cattivi e le cattive questo è diciamo una cosa normalissima, infatti uno o una che prova simpatia e affetto per una persona cattiva deve essere per forza una persona spregevole, il male non si può amare e i cattivi e le cattive sono il male nel mondo.

I cattivi e le cattive sono persone odiose non amabili, non è possibile provare sentimento di amore che è affetto, stima e simpatia per loro, soltanto un perverso e una perversa può tenere a stima, affetto e simpatia per una persona cattiva.

Devo ricordare che i cattivi e le cattive sono la causa principale della sofferenza e della morte nel mondo e quindi dei problemi e delle ingiustizie nel mondo.

Quando Dio dice di amare i propri nemici non sta dicendo che si deve provare affetto o simpatia per loro ma che non li si deve fare del male si deve sperare che essi cambiano e si convertano a Cristo, non può essere diversamente la cosa poiché Iddio non si contraddice Egli diciamo che non prova simpatia per i cattivi e le cattive li tiene in abominio anche se vorrebbe avrebbe voluto che fossero salvati ma Egli è Onnisciente sa già la fine o il destino di tutti.

Si possono fare tutti i ragionamenti che uno vuole il fatto è che all’inferno non ci andranno le persone amate da Dio ma ci andranno le persone odiate da Lui e il suo odio è un odio perfetto, giusto, leale, motivato, giustificato, sano.

La Sacra Bibbia è un libro o un insieme di libri difficile da realizzare se non si è sinceri con Dio.

Quando uno una commette una cattiveria verso una persona, la persona offesa o lesa che ha ricevuto la cattiveria desidera che il colpevole o la colpevole sia castigato, castigata, venga punito, punita, desidera vendetta per il male che ha commesso e questo è anche una cosa giusta, una cosa diciamo lecita, normalissimo sarebbe pazzesco se non fosse così. ed infatti la Sacra Bibbia cosa dice a riguardo? (Romani 12:19 Non fate le vostre vendette, cari miei, ma lasciate posto all’ira di Dio, perché sta scritto: «A me la vendetta, io renderò la retribuzione, dice il Signore».) Il Signore Iddio è Vendicatore e i suoi figli le sue figlie devono sperare che Dio li vendichi del male ricevuto dai cattivi e dalle cattive, dietro un apparente buonismo eccessivo si nasconde sempre tanta ipocrisia o falsità o insensatezza, quindi uno una se fa il male allora che il Signore Iddio li retribuisca presto secondo le loro opere e secondo i loro cuori.

Il Signore Iddio non è un Dio sciocco Egli deve esercitare la sua giustizia così come anche la sua misericordia, niente viene tralasciato a Lui appartengono la giustizia la vendetta e anche la misericordia questo significa che chiunque raccoglierà quello che avrà seminato, se avrà seminato per il bene raccoglierà il bene se avrà seminato per il male raccoglierà il male, Iddio non può essere ingannato, non ci si può beffare di Lui.

Ama il prossimo tuo dice la Bibbia il fatto è che il prossimo non significa tutti, il prossimo dei buoni sono altri buoni, il prossimo dei buoni non sono i cattivi. E lo specifica chiaramente la Bibbia (Luca 10:29 Ma egli, volendo giustificarsi, disse a Gesù: «E chi è il mio prossimo?».)

(Luca 10:36 Quale dunque di questi tre ti pare sia stato il prossimo di colui che cadde nelle mani dei ladroni?». 37 E quello disse: «Colui che usò misericordia verso di lui». Gesù allora gli disse: «Va’ e fa’ lo stesso anche tu».

Il Signore Iddio non dice mai di amare tutti, amate tutti non lo dice mai poiché Egli non ama tutti ma solo coloro che si convertono a Lui, che si ravvedono, che cambiano, che smettono di fare il male, che si pentono e si arrendono a Lui ed infatti per beneficiare della misericordia e dell’amore di Dio occorre il ravvedimento, la conversione a Lui, fare la sua volontà, mettersi dalla sua parte e non dalla parte del diavolo altrimenti non si può essere amati da Lui e quindi non si può essere salvati, Il Signore Iddio è Leale, un Dio Giusto e Benigno.

Salmo 5:5 Quelli che si gloriano, non potranno reggere davanti ai tuoi occhi; tu hai in odio tutti gli operatori d’iniquità. 6 Tu farai perire tutti quelli che dicono menzogne; l’Eterno detesta l’uomo di sangue e di frode.

Proverbi 3:32 perché l’Eterno ha in abominio l’uomo perverso, ma il suo consiglio è per gli uomini retti.

Proverbi 6:16 L’Eterno odia queste sei cose, anzi sette sono per lui un abominio: 17 gli occhi alteri, la lingua bugiarda, le mani che versano sangue innocente, 18 il cuore che escogita progetti malvagi, i piedi che sono veloci nel correre al male, 19 il falso testimone che proferisce menzogne e chi semina discordie tra fratelli.

Salmo 11:5 L’Eterno prova il giusto; ma l’anima sua odia l’empio e colui che ama la violenza.

Salmo 139:22 Io li odio di un odio perfetto; essi son divenuti miei nemici.

dici di avere la coscienza apposto

Tu opprimi le persone, fai soffrire le persone, danneggi le persone, fai morire le persone, uccidi le persone, torturi le persone, inganni le persone, trasgredisci i comandamenti dell’Eterno e dici di essere giusto, giusta, dici di non fare alcun male, dici di avere la coscienza apposto.

Ezechiele 16:23 Ora dopo tutta la tua malvagità, “guai, guai a te!”», dice il Signore, l’Eterno;

Deuteronomio 28:23 Il cielo sopra il tuo capo sarà di rame e la terra sotto di te sarà di ferro.

Ebrei 10:31 È cosa spaventevole cadere nelle mani del Dio vivente.

Geremia 1:12 L’Eterno mi disse: «Hai visto bene, perché io vigilo sulla mia parola per mandarla ad effetto».

negli ultimi giorni lo capirete perfettamente

La Sacra Bibbia

Geremia 23:20 L’ira dell’Eterno non si acqueterà finché non abbia eseguito e compiuto i disegni del suo cuore; negli ultimi giorni lo capirete perfettamente.

Geremia 30:24 L’ardente ira dell’Eterno non si acquieterà, finché non abbia compiuto e finché non abbia realizzato i disegni del suo cuore. Negli ultimi giorni lo capirete.

All’approssimarsi della fine del mondo l’ira di Dio si scatenerà contro l’umanità con più potenza poiché i tempi della pazienza di Dio saranno terminati, la malvagità e l’ingiustizia di moltissime persone devono essere fermate definitivamente per mano del Signore l’Eterno, Dio metterà fine al male una buona volta per tutte, deve farlo poiché Egli è un Dio Buono e Giusto.

Dio è arrabbiato verso l’umanità

La Sacra Bibbia

Geremia 23:20 L’ira dell’Eterno non si acqueterà finché non abbia eseguito e compiuto i disegni del suo cuore; negli ultimi giorni lo capirete perfettamente.

Geremia 30:24 L’ardente ira dell’Eterno non si acquieterà, finché non abbia compiuto e finché non abbia realizzato i disegni del suo cuore. Negli ultimi giorni lo capirete.

Luca 21:11 e vi saranno grandi terremoti, carestie e pestilenze in vari luoghi; vi saranno anche dei fenomeni spaventevoli e grandi segni dal cielo.

Il Signore l’Eterno è arrabbiato verso l’umanità ed ha molte valide ragioni per esserlo.

Uragani, terremoti, maremoti, alluvioni, tempeste, fulmini, siccità etc. non possono essere evitati, la natura non si anima da sola e non può essere controllata dall’uomo, la comanda Dio ed Egli siccome conosce molto bene l’umanità è arrabbiato verso di essa.

Il mondo è pieno di persone malvagie che si proclamano essere buoni e giusti, tutto il male che c’è nel mondo lo ha causato l’umanità con la sua ribellione alla Sacra Bibbia; satanismo, massoneria, illuminati, mafia, corruzione, settarismo, idolatria di ogni specie, pedofilia, omosessualità, adulterio, fornicazione, cannibalismo, necrofilia, splatter, ladroneria, omicidi, torture, stregoneria, magia, esoterismo, astrologia, avidità di denaro, avarizia, egoismo, perfidia, ogni genere di peccato, ogni categoria di menzogna, ogni tipo di violenza.

Eppure nel mondo ci sono state svariate catastrofi, pestilenze, malattie, sciagure, e gli umani non si arrendono mai, non vogliono imparare, insistono nella malvagità e nell’ingiustizia e dicono non facciamo nulla di male.

oltre ad essere malvagi ed ingiusti sono pure illusi, pretendono di cambiare il mondo in positivo facendo a meno della Sacra Bibbia, facendo a meno di osservare i comandamenti di Dio.

Il Signore l’Eterno è molto arrabbiato contro i malvagi e le malvagie

Il Signore l’Eterno è molto arrabbiato, i ricchi e potenti invece di aiutare i poveri ad uscire da quelle sofferenze li opprimono, li sfruttano, o li ignorano questo è un grande male, nessuno di loro pensa di fare qualcosa di buono per i poveri e bisognosi, nessuno di loro ha a cuore il povero perciò è immensa l’ira di Dio contro di loro.

Pensano a se stessi, nessuno di loro muove un dito per fare del bene ai poveri e tirarli fuori dalla loro condizione di sofferenza, oltre a questo nel mondo i malvagi e le malvagie commettono ogni sorta di ingiustizia e malvagità verso i più deboli e inermi, essi creano sofferenza e morte.

Questo è un mondo pieno di cattiveria, pieno di ingiustizia, pieno di follia e malvagità.

Ecclesiaste 9:3 Questo è un male in tutto ciò che si fa sotto il sole: hanno tutti la stessa sorte, e inoltre il cuore dei figli degli uomini è pieno di malvagità e la follia risiede nel loro cuore mentre vivono; poi se ne vanno ai morti.

Giobbe 21:13 Trascorrono nel benessere i loro giorni, poi in un momento scendono nello Sceol.

Ezechiele 25:17 Compirò su di loro una grande vendetta con castighi furiosi; e riconosceranno che io sono l’Eterno, quando compirò su di loro la mia vendetta».

Isaia 9:16 Perciò l’Eterno non si compiacerà dei suoi giovani, né avrà compassione dei suoi orfani e delle sue vedove, perché tutti sono ipocriti e perversi, e ogni bocca proferisce follia. Malgrado tutto ciò la sua ira non si calma e la sua mano rimane distesa.

Isaia 66:4 così anch’io sceglierò la loro sventura e farò cadere su di essi ciò che temono; poiché, quando ho chiamato, nessuno ha risposto, quando ho parlato, essi non hanno ascoltato; invece hanno fatto ciò che è male ai miei occhi e hanno preferito ciò che mi dispiace.

Luca 6:25 Guai a voi che siete sazi, perché avrete fame. Guai a voi che ora ridete, perché farete cordoglio e piangerete. (La Geenna)

Luca 6:25 si riferisce a quei tanti egoisti, avidi e avari che sono sazi e ridono e non fanno del bene ai poveri, non li tirano fuori dai loro problemi così il Signore l’Eterno è molto arrabbiato perché Egli è un Dio Buono e Giusto.

Giobbe 34:11 Poiché Egli rende all’uomo secondo le sue opere, e fa trovare a ognuno il salario della sua condotta.

Romani 1:18 Perché l’ira di Dio si rivela dal cielo sopra ogni empietà e ingiustizia degli uomini, che soffocano la verità nell’ingiustizia,

il Signore l’Eterno è molto adirato, indignato verso i malvagi e le malvagie, così tanto da mettere fine al corso dell’umanità.

2Pietro 3:5 Ma essi dimenticano volontariamente che per mezzo della parola di Dio i cieli vennero all’esistenza molto tempo fa, e che la terra fu tratta dall’acqua e fu formata mediante l’acqua, 6 a motivo di cui il mondo di allora, sommerso dall’acqua, perì, 7 mentre i cieli e la terra attuali sono riservati dalla stessa parola per il fuoco, conservati per il giorno del giudizio e della perdizione degli uomini empi. 8 Ora, carissimi, non dimenticate quest’unica cosa: che per il Signore un giorno è come mille anni, e mille anni come un giorno. 9 Il Signore non ritarda l’adempimento della sua promessa, come alcuni credono che egli faccia, ma è paziente verso di noi, non volendo che alcuno perisca, ma che tutti vengano a ravvedimento. 10 Ora il giorno del Signore verrà come un ladro di notte; in quel giorno i cieli passeranno stridendo, gli elementi si dissolveranno consumati dal calore e la terra e le opere che sono in essa saranno arse. 11 Poiché dunque tutte queste cose devono essere distrutte, come non dovreste voi avere una condotta santa e pia,