Il Signore Iddio conosce quelli che sono suoi

2Timoteo 2:19 Tuttavia il saldo fondamento di Dio rimane fermo, avendo questo sigillo: «Il Signore conosce quelli che sono suoi», e: «Si ritragga dall’iniquità chiunque nomina il nome di Cristo».

La Sacra Bibbia dice che Dio è Misericordioso, pieno di compassione, il fatto è che Dio è anche Onnisciente (infinitamente intelligente) essere misericordiosi e benigni non vuole dire corto o limitato di intelletto, per questo la Bibbia dice “Dio conosce i suoi” cioè quelli che gli appartengono ovvero quelli che avranno accettato Cristo nei loro cuori, che si saranno convertiti a Lui.

Ci sono tipi di umani che non appartengono a Cristo e questi sono i famigerati figli di satana (Giovanni 8:44) appartengono a satana e per questa ragione Dio li considera figli del maligno.

Lo ripeto Dio è Misericordioso per carità, chi lo mette in dubbio, ma Egli non è un uomo, è Dio ed è Onnisciente, non ragiona come potrebbe ragionare un umano, conosce l’andazzo dell’umanità ancora prima che l’umanità fosse stata creata ed abitasse la terra, la Misericordia di Dio possono beneficiarla solo e soltanto quelli che si convertiranno a Cristo, quelli che si arrenderanno a Lui, non ci sono ragionamenti filosofici o umani che tengano, la misericordia di Dio è per quelli che accetteranno Cristo, che smetteranno di vivere nell’ingiustizia e nella malvagità, in altre parole se uno vuole beneficiare della misericordia di Dio deve convertirsi cioè deve cambiare condotta, deve osservare i comandamenti di Dio, deve fare la volontà di Dio e non quella di satana, deve stare dalla parte di Cristo e non dalla parte di satana.

Se Dio non fosse Onnisciente non sarebbe Dio ma un umano, un mortale, Dio nella sua infinita intelligenza conosce quelli che gli appartengono e conosce quelli che invece appartengono a satana, i figli del maligno non si convertiranno mai dalla loro malvagità neanche se riuscissero a campare 200 anni, Dio ha visto prima la loro malvagità ancora che fossero nati ed abitassero la terra così ha scritto di loro che andranno in perdizione. (Matteo 25:41 Allora egli dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: “Andate via da me maledetti nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli.)

Quelli che appartengono a Cristo sono scritti nel Libro della Vita mentre quelli che appartengono a satana non sono stati scritti, sono predestinati al fuoco eterno della Geenna. (Apocalisse 20:15 E se qualcuno non fu trovato scritto nel libro della vita, fu gettato nello stagno di fuoco.)

Neanche il migliore predicatore al mondo, nemmeno Mosé e neppure lo stesso Cristo potrebbe condurre o persuadere al ravvedimento un figlio una figlia di satana, si predica la Parola di Dio, si esortano le persone a ravvedersi, è vero questo ma ascolteranno e si convertiranno solo quelli che appartengono a Dio, quelli che Dio ha visto che si ravvederanno.

Se non fosse così i figli di satana non esisterebbero, Dio non li avrebbe mai menzionati nella Sacra Bibbia e tutti si convertirebbero a Cristo, tutti sarebbero diventati buoni e giusti ma la realtà è che i figli di satana esistono in carne ed ossa e questi individui non cesseranno mai di compiere il male o il peccato fino a quando sono vivi o hanno la salute, insisteranno sempre nella malvagità, nell’ingiustizia e nella menzogna, in pratica sono umani ma sono come demoni, hanno gli stessi sentimenti di satana, sono ostili e non cambiano.

Naturalmente i figli di satana cioè i condannati al fuoco eterno o i vasi d’ira preparati per la perdizione hanno un odio sfrenato verso i figli di Dio e verso Dio o Cristo. Giovanni 15:18,19 Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Se foste del mondo, il mondo amerebbe ciò che è suo; ma poiché non siete del mondo, ma io vi ho scelto dal mondo, perciò il mondo vi odia.

Dio conosce i suoi non sta dicendo che Dio impedisce a delle persone di convertirsi a Lui, le persone se non vogliono convertirsi non si convertono, se provano piacere nella malvagità e nell’ingiustizia per loro non c’è niente da fare non cambiano.

il Signore l’Eterno è pieno di compassione, pieno di amore, pieno di giustizia però i figli del maligno sono bruttissime persone, sono persone antipatiche, persone odiose perché fanno il male, commettono il male, fanno tanto male agli altri, creano sofferenza e morte e non cambiano.

anche il più fetente dei fetenti a questo mondo…..

anche il più fetente dei fetenti a questo mondo se si converte salva la sua anima (Ezechiele 18:27 Se invece l’empio si allontana dall’empietà che commetteva e pratica l’equità e la giustizia, egli salverà la sua anima.)

per il fatto che Iddio non è un uomo, Egli è pieno di misericordia e di giustizia, un Dio Meraviglioso, un Dio Benigno e Giusto.

Anche il più fetente a questo mondo può trovare misericordia da parte di Dio se si pente dei mali che ha commesso, se è sincero con Dio e inizia ad avere dei buoni propositi davanti a Dio e davanti agli uomini.

Romani 5:20 Or la legge intervenne affinché la trasgressione abbondasse; ma dove il peccato è abbondato, la grazia è sovrabbondata,

il re Davide, l’apostolo Paolo, il re Manasse e altri si macchiarono di gravi peccati davanti a Dio, il Re Davide si macchiò di adulterio e omicidio, Paolo si macchiò di crimini contro la Chiesa di Cristo, il re Manasse fece molto molto di peggio, altri si macchiarono di diversi peccati eppure mediante la loro conversione furono perdonati, furono salvati, trovarono grazia davanti a Dio.

Isaia 55:7 Lasci l’empio la sua via e l’uomo iniquo i suoi pensieri, e ritorni all’Eterno che avrà compassione di lui, e al nostro DIO che perdona largamente.

Il perdono di Dio impone una condizione, ed è il ravvedimento, la conversione, il pentimento, abbandonare le opere malvagie e incominciare a fare opere buone, iniziare a praticare la giustizia e non più l’ingiustizia, le persone non possono beneficiare della misericordia di Dio se insistono nella malvagità e nei peccati e non si convertono mai.

Se le persone non si convertono dalla loro malvagità, dai loro peccati che siano pochi o molti non possono beneficiare della grazia di Dio.

Le persone che siano poco malvagi o molto malvagi, poco peccatori o molto peccatori devono arrendersi a Cristo per beneficiare della misericordia di Dio ed essere salvati.

Se uno muore nei suoi peccati e nella sua malvagità andrà in perdizione, morirà senza misericordia perché non ha ritenuto opportuno pentirsi e ravvedersi della sua malvagità, dei suoi peccati e si tenga in considerazione che nessuno è senza peccato, tutti nasciamo nell’iniquità e abbiamo bisogno di Cristo. Romani 3:23 poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio,

anche il più fetente può salvarsi ma deve cambiare, deve convertirsi, non deve essere più un fetente, deve accettare Cristo e fare frutti degni di ravvedimento.

Matteo 3:8 Fate dunque frutti degni di ravvedimento!

anche se le persone che hanno ricevuto la cattiveria non sono disponibili a perdonare quello che conta è il perdono di Dio, la misericordia di Dio poiché il perdono e la giustizia appartengono a Dio e non all’uomo, non è in potere dell’uomo decidere il destino eterno dell’uomo, ogni uomo renderà conto per se stesso a Dio, e in Dio non esiste alcuna parzialità.  Daniele 9:9 Al Signore nostro DIO appartengono la misericordia e il perdono, perché ci siamo ribellati contro di lui,

Il Signore Iddio prova piacere nell’usare la sua misericordia, Egli è il nostro Creatore conosce bene la nostra natura e sa che siamo fallaci, siamo deboli, siamo manchevoli in molte cose, siamo mortali, Egli non prova alcun piacere di chi va in perdizione perché è un Dio perfettamente Buono, un Dio Benigno, per questa ragione Egli attraverso la sua Parola esorta l’uomo a ravvedersi, a non commettere il male.

se Dio fosse come l’uomo allora nessuno riuscirebbe a mettersi in salvo, ma Egli è un Dio ricco di benignità e giustizia, se un cuore si arrende a Lui Egli lo sa, se un cuore è insincero Egli lo sa.

Michea 7:18 Qual Dio è come te, che perdona l’iniquità e passa sopra la trasgressione del residuo della sua eredità? Egli non conserva per sempre la sua ira, perché prende piacere nell’usare misericordia.

Ezechiele 18:32 Io infatti non provo alcun piacere nella morte di chi muore», dice il Signore, l’Eterno. «Convertitevi dunque e vivrete».

Ezechiele 18:23 Provo forse piacere della morte dell’empio?», dice il Signore, l’Eterno, «e non piuttosto che egli si converta dalle sue vie e viva?

Ezechiele 33:11 Di’ loro: Com’è vero che io vivo», dice il Signore, l’Eterno, «io non mi compiaccio della morte dell’empio, ma che l’empio si converta dalla sua via e viva; convertitevi, convertitevi dalle vostre vie malvagie. Perché mai dovreste morire, o casa d’Israele?

 

per i condannati al fuoco eterno della Geenna

La Sacra Bibbia Nuova Diodati

2Tessalonicesi 2:10 e da ogni inganno di malvagità per quelli che periscono, perché hanno rifiutato di amare la verità per essere salvati. 11 E per questo Dio manderà loro efficacia di errore, perché credano alla menzogna, 12 affinché siano giudicati tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nella malvagità!

Amen

I figli di satana (Giovanni 8:44) possono fare molto male ai cristiani, ai seguaci di Cristo ma non possono fare niente contro la Parola di Dio.

Questo è ciò che accade alla persone che respingono Cristo

Questo è ciò che accade alla persone che respingono Cristo, il Cristo delle sacre scritture, il Dio Vivente, Colui che ha potere sulla morte e sull’Ades. (Apocalisse 1:18 e il Vivente; Io fui morto, ma ecco sono Vivente per i secoli dei secoli, Amen; e ho le chiavi della morte e dell’Ades.) ——————->Atti 28:27 infatti il cuore di questo popolo si è indurito, e sono diventati duri di orecchi e hanno chiuso gli occhi, affinché non vedano con gli occhi e non odano con gli orecchi, e non intendano col cuore e non si convertano, ed io non li guarisca”.<——————–

Perché respingono Cristo? La Sacra Bibbia dice che respingono Cristo perché si compiacciono nella malvagità cioè provano piacere nel male e nell’ingiustizia e quindi non cambiano non si convertono mai.

2Tessalonicesi 2:12 affinché siano giudicati tutti quelli che non hanno creduto alla verità, ma si sono compiaciuti nella malvagità!

Non cambiano anche perché probabilmente pensano di trovarsi nel giusto cioè quello che è male e ingiusto davanti a Dio, è bene e giusto per loro, e quello che è giusto e buono davanti a Dio, è male e ingiusto per loro.

Isaia 5:20 Guai a quelli che chiamano bene il male, e male il bene, che cambiano le tenebre in luce e la luce in tenebre, che cambiano l’amaro in dolce e il dolce in amaro!

Ad ogni modo i figli del diavolo da qualunque pensiero che hanno nella loro mente essi vengono giudicati da Dio secondo le loro opere, secondo la loro condotta, secondo le loro azioni e non secondo quello che essi pensano di essere o credono di fare. (Matteo 25:41 Allora egli dirà ancora a coloro che saranno a sinistra: “Andate via da me maledetti nel fuoco eterno che è stato preparato per il diavolo e per i suoi angeli.) (Geremia 17:10 Io, l’Eterno, investigo il cuore, metto alla prova la mente per rendere a ciascuno secondo le sue vie, secondo il frutto delle sue azioni.)

La Sacra Bibbia è La Parola di Dio

La Sacra Bibbia versione Nuova Diodati

Ebrei 4:12 La parola di Dio infatti è vivente ed efficace, più affilata di qualunque spada a due tagli e penetra fino alla divisione dell’anima e dello spirito, delle giunture e delle midolla, ed è in grado di giudicare i pensieri e le intenzioni del cuore.

Matteo 4:4 Ma egli, rispondendo, disse: «Sta scritto: “L’uomo non vive di solo pane, ma di ogni parola che procede dalla bocca di Dio”».

Amen

La Sacra Bibbia è la Parola di Dio e quindi per poter comprendere al meglio quello che dice Dio attraverso le sacre scritture è necessario essere sinceri con Dio, desiderare di capire, di conoscere, di sapere, se uno non è sincero con Dio, allora perde il suo tempo, non fa altro che ingannare se stesso.

La Sacra Bibbia per poterla comprendere si devono avere buoni propositi davanti a Dio altrimenti uno può leggerla anche mille volte ma il suo cuore e la sua mente sono e rimangono ottenebrati da satana.

Per credere nella Sacra Bibbia occorre avere la fede in Cristo, senza la fede in Cristo non si può neanche incominciare a capire qualcosa, e la fede in Dio la ottengono coloro che la desiderano, coloro che cercano Dio.

Il dubbio, la superbia di cuore, il pregiudizio, la malvagità, l’ostinazione al male, l’egoismo, l’avarizia, l’avidità del denaro, la magia, la stregoneria, la superstizione etc. etc. sono delle barriere che impediscono all’uomo di avere fede in Dio e comprendere la sua Parola.

Per ottenere la vita eterna si deve mettere in pratica la Parola di Dio e per fare questo si deve conoscerla la Parola di Dio, almeno le cose basilari diciamo,  come può uno ignorante della Sacra Bibbia fare la volontà di Dio, se nemmeno sa cosa Dio vuole che si faccia?

è buona cosa chiedere a Dio la sapienza per comprendere la sua Parola, invece i disonesti sfruttano la Sacra Bibbia per fare denaro attraverso vari modi, e gli ingenui credono di capire la Bibbia spendendo del denaro per dei corsi biblici istituiti dall’uomo o dando del denaro sotto altri espedienti al pastore o conduttore.

Giacomo 1:5 Ma se qualcuno di voi manca di sapienza, la chieda a Dio che dona a tutti liberamente senza rimproverare, e gli sarà data.

Il Signore Iddio non mette dei pesi all’uomo anzi li toglie, ognuno si guardi bene da quelli che sfruttano la Bibbia per fare denaro, lasciateli perdere.

il denaro lo si dona per collaborare nelle varie spese della chiesa secondo il proprio volere o desiderio e sopratutto disponibilità economica e mai per forza, mai un obbligo, il Signore non mette i pesi a nessuno, sono gli uomini disonesti che mettono dei pesi agli altri.

2Corinzi 9:7 Ciascuno faccia come ha deliberato nel suo cuore, non di malavoglia né per forza, perché Dio ama un donatore allegro.

Matteo 10:8 Guarite gli infermi, mondate i lebbrosi, risuscitate i morti, scacciate i demoni; gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.

1Corinzi 9:18 Qual è dunque il mio premio? Questo: che predicando l’evangelo, io posso offrire l’evangelo di Cristo gratuitamente, per non abusare del mio diritto nell’evangelo.

2Corinzi 11:7 Ho forse io commesso peccato abbassando me stesso affinché voi foste innalzati, per il fatto che vi ho annunziato l’evangelo di Dio gratuitamente?

Nella Sacra Bibbia ci sono scritte anche cose difficili da realizzare che gli uomini malvagi e astuti pervertono o torcono o interpretano a svantaggio delle loro stesse anime.

2Pietro 3:16 e questo egli fa in tutte le sue epistole, in cui parla di queste cose. In esse vi sono alcune cose difficili da comprendere, che gli uomini ignoranti ed instabili torcono, come fanno con le altre Scritture, a loro propria perdizione.

La Sacra Bibbia per chi la desidera comprendere e osservare allora è utile per avere una buona condotta davanti a Dio e davanti agli uomini.

2Timoteo 3:16 Tutta la Scrittura è divinamente ispirata e utile a insegnare, a convincere, a correggere e a istruire nella giustizia,

Massimo-Calise-La-Sacra-Bibbia

i figli del maligno non temono il Signore l’Eterno

i figli del maligno non temono il Signore l’Eterno (Giovanni 8:44) (Salmo 55:19)

Il Signore Gesù Cristo avrà delle buone ragioni per considerare figli del maligno una parte dell’umanità.

Le esortazioni al ravvedimento non hanno nessun effetto suoi figli del maligno, loro desiderano continuamente fare il male, provano piacere nell’ingiustizia, nella malvagità e nella menzogna così non giungono mai al ravvedimento.

Infatti la Sacra Bibbia non serve per condurli alla conversione ma serve per condannarli al fuoco eterno della Geenna. (Matteo 25:41) poiché non si deve dimenticare che Dio è Onnisciente.

Le autorità corrotte

Le autorità corrotte

La Sacra Bibbia Nuova Diodati

Geremia 5:28 Diventano grassi e prosperosi, sì, oltrepassano i limiti stessi del male. Non difendono la causa, la causa dell’orfano, eppure prosperano; non difendono il diritto dei poveri.

Michea 7:3 Entrambe le loro mani sono protese a fare il male con bravura; il principe pretende, il giudice cerca ricompense, il grande manifesta la sua cupidigia; così pervertono insieme la giustizia.4 Il migliore di loro è come un roveto, il più retto è peggiore di una siepe di spine. Il giorno della tua punizione viene; ora sarà la loro confusione.

Salmo 82:1 [Salmo di Asaf.] DIO sta nell’assemblea di Dio; egli giudica in mezzo agli dèi. 2 Fino a quando giudicherete ingiustamente e prenderete le parti degli empi? (Sela) 3 Difendete il debole e l’orfano, fate giustizia all’afflitto e al povero. 4 Liberate il misero e il bisognoso; salvatelo dalla mano degli empi. 5 Essi non conoscono nulla e non intendono nulla, e camminano nelle tenebre; tutti i fondamenti della terra sono smossi. 6 Io ho detto: «Voi siete dèi, siete tutti figli dell’Altissimo. 7 Tuttavia voi morrete come gli altri uomini, e cadrete come ogni altro potente». 8 Levati, o DIO, giudica la terra, perché tu avrai in eredità tutte le nazioni.

Se le autorità non fossero corrotte la mafia e altri regni del male sarebbero già da tempo soltanto un brutto ricordo invece giocano a guardie e ladri………..