Il Signore l’Eterno Dio riversa la sua ira sulle nazioni

C.E.I.

Geremia 10:25 Riversa la tua collera sui popoli che non ti conoscono e sulle stirpi che non invocano il tuo nome, poiché hanno divorato Giacobbe l’hanno divorato e consumato, e hanno distrutto la sua dimora.

Diodati

Geremia 10:25 Spandi la tua ira sopra le genti che non ti conoscono, e sopra le nazioni che non invocano il tuo Nome; perciocchè han divorato Giacobbe; anzi l’han divorato, e consumato, ed hanno desolata la sua stanza.

Nuova Diodati

Geremia 10:25 Riversa la tua ira sulle nazioni che non ti conoscono e sui popoli che non invocano il tuo nome, perché hanno divorato Giacobbe, , l’hanno divorato e consumato e hanno distrutto la sua dimora.

Nuova Riveduta

Geremia 10:25 Riversa la tua ira sulle nazioni che non ti conoscono, sui popoli che non invocano il tuo nome; poiché hanno divorato Giacobbe; sì, lo hanno divorato, l’hanno consumato, hanno distrutto il suo territorio.

Riveduta (Luzzi)

Geremia 10:25 Riversa la tua ira sulle nazioni che non ti conoscono, e sui popoli che non invocano il tuo nome; poiché hanno divorato Giacobbe; sì, lo hanno divorato, l’han consumato, han desolato la sua dimora.

C.E.I.

Geremia 10:10 Il Signore, invece, è il vero Dio, egli è Dio vivente e re eterno; al suo sdegno trema la terra, i popoli non resistono al suo furore.

Diodati

Geremia 10:10 Ma il Signore è il vero Dio, egli è l’Iddio vivente, e il Re eterno; la terra trema per la sua ira, e le genti non possono sostenere il suo cruccio.

Nuova Diodati

Geremia 10:10 Ma l’Eterno è il vero DIO, egli è il DIO vivente e il re eterno. Davanti alla sua ira trema la terra e le nazioni non possono reggere davanti al suo sdegno.

Nuova Riveduta

Geremia 10:10 Ma il SIGNORE è il vero Dio, egli è il Dio vivente, e il re eterno; per la sua ira trema la terra, e le nazioni non possono resistere davanti al suo sdegno.

Riveduta (Luzzi)

Geremia 10:10 Ma l’Eterno è il vero Dio, egli è l’Iddio vivente, e il re eterno; per l’ira sua trema la terra, e le nazioni non possono reggere dinanzi al suo sdegno.

C.E.I.

Amos 5:8 Colui che ha fatto le Pleiadi e Orione, cambia il buio in chiarore del mattino e stende sul giorno l’oscurità della notte; colui che comanda alle acque del mare e le spande sulla terra, Signore è il suo nome.

Diodati

Amos 5:8 Cercate colui che ha fatte le Gallinelle e l’Orione, e che muta l’ombra della morte in mattutino, e fa scurare il giorno come la notte; che chiama le acque del mare, e le spande sopra la faccia della terra; il cui Nome è: Il Signore:

Nuova Diodati

Amos 5:8 Egli ha fatto le Pleiadi e Orione, muta l’ombra di morte in aurora e rende il giorno oscuro come la notte; chiama le acque del mare e le riversa sulla faccia della terra: il suo nome è l’Eterno.

Nuova Riveduta

Amos 5:8 Egli ha fatto le Pleiadi e Orione, cambia in aurora l’ombra di morte, e il giorno in notte oscura; chiama le acque del mare e le riversa sulla faccia della terra: il suo nome è il SIGNORE.

Riveduta (Luzzi)

Amos 5:8 Egli ha fatto le Pleiadi e Orione, muta l’ombra di morte in aurora, e fa del giorno una notte oscura; chiama le acque del mare, e le riversa sulla faccia della terra: il suo nome è l’Eterno.

C.E.I.

Amos 9:5 Il Signore, Dio degli eserciti, colpisce la terra ed essa si fonde e tutti i suoi abitanti prendono il lutto; essa si solleva tutta come il Nilo e si abbassa come il fiume d’Egitto.

Diodati

Amos 9:5 Or il Signore Iddio degli eserciti è quel che, quando tocca la terra, ella si strugge, e tutti gli abitanti di essa fanno cordoglio; ed essa sale tutta, come un fiume; ed è sommersa, come per lo fiume di Egitto;

Nuova Diodati

Amos 9:5 Il Signore, l’Eterno degli eserciti, è lui che tocca la terra ed essa si fonde, e tutti i suoi abitanti fanno cordoglio; essa si solleva tutta quanta come il Nilo e si abbassa come il fiume d’Egitto.

Nuova Riveduta

Amos 9:5 Il Signore, DIO degli eserciti, è colui che tocca la terra ed essa si scioglie e tutti i suoi abitanti sono in lutto; essa si solleva tutta quanta come il fiume e si abbassa come il fiume d’Egitto.

Riveduta (Luzzi)

Amos 9:5 Il Signore, l’Iddio degli eserciti, è quegli che tocca la terra, ed essa si strugge, e tutti i suoi abitanti fanno cordoglio; essa si solleva tutta quanta come il fiume, e s’abbassa come il fiume d’Egitto.

C.E.I.

Geremia 12:17 Se invece non ascoltano, estirperò tutto questo popolo ed esso perirà». Oracolo del Signore.

Diodati

Geremia 12:17 Ma se non ubbidiscono, io divellerò una cotal gente, divellendola, ed insieme distruggendola, dice il Signore.

Nuova Diodati

Geremia 12:17 Ma se non ascolteranno, io sradicherò interamente quella nazione e la distruggerò», dice l’Eterno.

Nuova Riveduta

Geremia 12:17 Ma, se non danno ascolto, io sradicherò quella nazione; la sradicherò e la distruggerò», dice il SIGNORE.

Riveduta (Luzzi)

Geremia 12:17 Ma, se non danno ascolto, io svellerò quella nazione; la svellerò e la distruggerò, dice l’Eterno.

C.E.I.

La versione cattolica non lo riporta

Diodati

Salmo 104:32 Il quale se riguarda verso la terra, ella trema; Se tocca i monti, essi fumano.

Nuova Diodati

Salmo 104:32 egli guarda alla terra ed essa trema; egli tocca i monti ed essi fumano.

Nuova Riveduta

Salmo 104:32 Egli guarda la terra ed essa trema; egli tocca i monti ed essi fumano.

Riveduta (Luzzi)

Salmo 104:32 Egli riguarda la terra, ed essa trema; egli tocca i monti, ed essi fumano.

C.E.I.

La versione cattolica non lo riporta

Diodati

Salmo 56:7 In vano sarebbe il salvar loro la vita; O Dio, trabocca i popoli nella tua ira.

Nuova Diodati

Salmo 56:7 Essi pensano di sfuggire mediante la malvagità; nella tua ira, o DIO, atterra i popoli.

Nuova Riveduta

Salmo 56:7 Retribuiscili secondo la loro malvagità! O Dio, abbatti i popoli nella tua ira!

Riveduta (Luzzi)

Salmo 56:7 Rendi loro secondo la loro iniquità! O Dio, abbatti i popoli nella tua ira!

C.E.I.

Amos 3:6 Risuona forse la tromba nella città, senza che il popolo si metta in allarme? Avviene forse nella città una sventura, che non sia causata dal Signore?

Diodati

Amos 3:6 La tromba sonerà ella nella città, senza che il popolo accorra tutto spaventato? saravvi alcun male nella città, che il Signore non l’abbia fatto?

Nuova Diodati

Amos 3:6 Se in città si suona la tromba, non si spaventerà forse il popolo? Se in una città accade una sciagura, non l’ha forse causata l’Eterno?

Nuova Riveduta

Amos 3:6 Squilla forse la tromba in una città, senza che il popolo tremi? Piomba forse una sciagura sopra una città, senza che il SIGNORE ne sia l’autore?

Riveduta (Luzzi)

Amos 3:6 La tromba suona essa in una città, senza che il popolo tremi? Una sciagura piomba ella sopra una città, senza che l’Eterno ne sia l’autore?

C.E.I.

Giobbe 36:32 Arma le mani di folgori e le scaglia contro il bersaglio.

Diodati

Giobbe 36:32 Egli nasconde la fiamma nelle palme delle sue mani, E le ordina quello che deve incontrare.

Nuova Diodati

Giobbe 36:32 Si copre le mani con i fulmini e comanda loro di colpire il bersaglio.

Nuova Riveduta

Giobbe 36:32 Si riempie di fulmini le mani e li lancia contro gli avversari.

Riveduta (Luzzi)

Giobbe 36:32 S’empie di fulmini le mani, e li lancia contro gli avversari.

C.E.I.

Isaia 45:7 Io formo la luce e creo le tenebre, faccio il bene e provoco la sciagura; io, il Signore, compio tutto questo.

Diodati

Isaia 45:7 che formo la luce, e creo le tenebre; che fo la pace, e creo il male. Io sono il Signore, che fo tutte queste cose.

Nuova Diodati

Isaia 45:7 Io formo la luce e creo le tenebre, faccio il benessere e creo la calamità. Io, l’Eterno, faccio tutte queste cose».

Nuova Riveduta

Isaia 45:7 Io formo la luce, creo le tenebre, do il benessere, creo l’avversità; io, il SIGNORE, sono colui che fa tutte queste cose.

Riveduta (Luzzi)

Isaia 45:7 io formo la luce, creo le tenebre, do il benessere, creo l’avversità; io, l’Eterno, son quegli che fa tutte queste cose.

MOTIVAZIONE DELL’IRA DI DIO ONNIPOTENTE

C.E.I.

Proverbi 1:24 Poiché vi ho chiamato e avete rifiutato, ho steso la mano e nessuno ci ha fatto attenzione;25 avete trascurato ogni mio consiglio e la mia esortazione non avete accolto; 26 anch’io riderò delle vostre sventure, mi farò beffe quando su di voi verrà la paura, 27 quando come una tempesta vi piomberà addosso il terrore, quando la disgrazia vi raggiungerà come un uragano, quando vi colpirà l’angoscia e la tribolazione. 28 Allora mi invocheranno, ma io non risponderò, mi cercheranno, ma non mi troveranno. 29 Poiché hanno odiato la sapienza e non hanno amato il timore del Signore; 30 non hanno accettato il mio consiglio e hanno disprezzato tutte le mie esortazioni; 31 mangeranno il frutto della loro condotta e si sazieranno dei risultati delle loro decisioni.

Diodati

Proverbi 1:24 Perciocchè io ho gridato, e voi avete ricusato di ascoltare; Io ho distesa la mano, e niuno ha porto attenzione; 25 Ed avete lasciato ogni mio consiglio, E non avete gradita la mia correzione; 26 Io altresì riderò della vostra calamità; Io mi farò beffe, quando il vostro spavento sarà venuto; 27 Quando il vostro spavento sarà venuto, a guisa di ruina, E la vostra calamità sarà giunta, a guisa di turbo; Quando angoscia e distretta vi sarà sopraggiunta. 28 Allora essi grideranno a me, ma io non risponderò; Mi ricercheranno sollecitamente, ma non mi troveranno; 29 Perciocchè hanno odiata la scienza, E non hanno eletto il timor del Signore; 30 E non hanno gradito il mio consiglio, Ed hanno disdegnata ogni mia correzione. 31 Perciò, mangeranno del frutto delle lor vie, E saranno saziati de’ lor consigli.

Nuova Diodati

Proverbi 1:24 Poiché ho chiamato e voi avete rifiutato, ho steso la mia mano e nessuno vi ha fatto attenzione, 25 anzi avete respinto ogni mio consiglio e non avete accettato la mia correzione, 26 anch’io riderò della vostra sventura, mi farò beffe quando verrà ciò che temete, 27 quando ciò che temete verrà come una tempesta, e la vostra sventura arriverà come un uragano, quando verranno su di voi l’avversità e l’angoscia. 28 Allora essi grideranno a me, ma io non risponderò, mi cercheranno con premura, ma non mi troveranno. 29 Poiché hanno odiato la conoscenza e non hanno scelto il timore dell’Eterno, 30 non hanno voluto accettare il mio consiglio e hanno disprezzato ogni mia riprensione. 31 Perciò si ciberanno del frutto della loro condotta e si sazieranno dei loro propri consigli.

Nuova Riveduta

Proverbi 1:24 Poiché, quand’ho chiamato avete rifiutato d’ascoltare, quand’ho steso la mano nessuno vi ha badato, 25 anzi avete respinto ogni mio consiglio e della mia correzione non ne avete voluto sapere, 26 anch’io riderò delle vostre sventure, mi farò beffe quando lo spavento vi piomberà addosso; 27 quando lo spavento vi piomberà addosso come una tempesta, quando la sventura v’investirà come un uragano e vi cadranno addosso l’afflizione e l’angoscia. 28 Allora mi chiameranno, ma io non risponderò; mi cercheranno con premura ma non mi troveranno. 29 Poiché hanno odiato la scienza, non hanno scelto il timore del SIGNORE, 30 non hanno voluto sapere i miei consigli e hanno disprezzato ogni mia correzione, 31 si pasceranno del frutto della loro condotta, e saranno saziati dei loro propri consigli.

Riveduta (Luzzi)

Proverbi 1:24 Ma poiché, quand’ho chiamato avete rifiutato d’ascoltare, quand’ho steso la mano nessun vi ha badato, 25 anzi avete respinto ogni mio consiglio e della mia correzione non ne avete voluto sapere, 26 anch’io mi riderò delle vostre sventure, mi farò beffe quando lo spavento vi piomberà addosso; 27 quando lo spavento vi piomberà addosso come una tempesta, quando la sventura v’investirà come un uragano, e vi cadranno addosso la distretta e l’angoscia. 28 Allora mi chiameranno, ma io non risponderò; mi cercheranno con premura ma non mi troveranno. 29 Poiché hanno odiato la scienza e non hanno scelto il timor dell’Eterno 30 e non hanno voluto sapere dei miei consigli e hanno disdegnato ogni mia riprensione, 31 si pasceranno del frutto della loro condotta, e saranno saziati dei loro propri consigli.

C.E.I.

Isaia 65:12 io vi destino alla spada; tutti vi curverete alla strage, perché ho chiamato e non avete risposto; ho parlato e non avete udito. Avete fatto ciò che è male ai miei occhi, ciò che mi dispiace avete scelto».

Diodati

Isaia 65:12 io vi darò a conto alla spada, e voi tutti sarete messi giù per essere scannati; perciocchè io ho chiamato, e voi non avete risposto; io ho parlato, e voi non avete ascoltato; anzi avete fatto ciò che mi dispiace, ed avete eletto ciò che non mi aggrada.

Nuova Diodati

Isaia 65:12 vi destino alla spada; cadrete tutti per la strage, perché quando ho chiamato non avete risposto, quando ho parlato non avete dato ascolto, ma avete fatto ciò che è male ai miei occhi e avete scelto ciò che mi dispiace».

Nuova Riveduta

Isaia 65:12 io vi destino alla spada e vi piegherete tutti per essere scannati; poiché io ho chiamato, e voi non avete risposto; ho parlato, e voi non avete dato ascolto; ma avete fatto ciò che è male ai miei occhi e avete preferito ciò che mi dispiace».

Riveduta (Luzzi)

Isaia 65:12 io vi destino alla spada, e vi chinerete tutti per essere scannati; poiché io ho chiamato, e voi non avete risposto; ho parlato, e voi non avete dato ascolto; ma avete fatto ciò ch’è male agli occhi miei, e avete preferito ciò che mi dispiace.

MISERICORDIA DI DIO SOLTANTO SE SI CONVERTONO DALLA LORO MALVAGITA’

C.E.I.

Geremia 18:8 ma se questo popolo, contro il quale avevo parlato, si converte dalla sua malvagità, io mi pento del male che avevo pensato di fargli.

Diodati

Geremia 18:8 Ma se quella nazione, contro alla quale io avrò parlato, si converte dalla sua malvagità, io altresì mi pentirò del male che io avea pensato di farle.

Nuova Diodati

Geremia 18:8 ma se quella nazione contro la quale ho parlato si converte dalla sua malvagità, io mi pento del male che avevo pensato di farle.

Nuova Riveduta

Geremia 18:8 ma, se quella nazione contro la quale ho parlato, si converte dalla sua malvagità, io mi pento del male che avevo pensato di farle.

Riveduta (Luzzi)

Geremia 18:8 ma se quella nazione contro la quale ho parlato, si converte dalla sua malvagità, io mi pento del male che avevo pensato di farle.